Adottare un figlio: come e dove presentare la domanda

Per adottare un bambino ci si deve rivolgere al tribunale dei minori. Se il bambino è straniero, invece, ci si deve rivolgere alla Commissione per le adozioni internazionali (CAI)

immagine generica

.A volte capita  che quel figlio tanto desiderato non arrivi e molte coppie  maturano il desiderio di essere genitori l'adozione. Vediamo insieme quali sono i passaggi da seguire per intraprendere il percorso di genitorialità adottiva.

Adottare un figlio: come e dove presentare la domanda

Per adottare un bambino ci si deve rivolgere al tribunale dei minori dove si può fare la domanda di adozione e, se si posseggono i requisiti, si può far partire l'iter. L'iter è differente a seconda se si voglia adottare un bambino italiano o straniero. Nel primo caso ci si deve rivolgere al tribunale dei minori, nel secondo ci si rivolge alla Commissione per le adozioni internazionali. Rappresenta l'autorità italiana del settore nel campo internazionale e garantisce il rispetto della convenzione de l'Aja del 1993 sulla tutela dei minori

Numero verde Linea Cai: 800002393

Chi può adottare? 

L'adozione è consentita a coniugi uniti in matrimonio da almeno tre anni. Tra i coniugi non deve sussistere e non deve avere avuto luogo negli ultimi tre anni separazione personale neppure di fatto.

  • I coniugi devono essere affettivamente idonei e capaci di educare, istruire e mantenere i minori che intendano adottare.
  • L'età degli adottanti deve superare di almeno diciotto e di non più di quarantacinque anni l'età dell'adottando.
  • Il requisito della stabilità del rapporto può ritenersi realizzato anche quando i coniugi abbiano convissuto in modo stabile e continuativo prima del matrimonio per un periodo di tre anni, nel caso in cui il tribunale per i minorenni accerti la continuità e la stabilità della convivenza, avuto riguardo a tutte le circostanze del caso concreto.
  • I limiti di cui innanzi possono essere derogati, qualora il tribunale per i minorenni accerti che dalla mancata adozione derivi un danno grave e non altrimenti evitabile per il minore.
  • Non è preclusa l'adozione quando il limite massimo di età degli adottanti sia superato da uno solo di essi in misura non superiore a dieci anni, ovvero quando essi siano genitori di figli naturali o adottivi dei quali almeno uno sia in età minore, ovvero quando l'adozione riguardi un fratello o una sorella del minore già dagli stessi adottato.

Quanto costa adottare un figlio

  • Per adottare un bambino di nazionalità italiana non ci sono costi a carico degli aspiranti genitori.
  • Per una adozione internazionale i costi possono essere molto variabili e anche molto alti. Secondo un documento dell'associazione Amici dei Bambini si deve calcolare un costo di partenza per istruire la pratica e conferire all'ente italiano che si occuperà dell'iter circa 5.000 euro. Ai quali vanno aggiunti i costi per l'ente che si occuperà dell'adozione nel Paese scelto e qui c'è ampia variabilità: dalla Bolivia (circa 8.500 euro) alla Russia (circa 13.000 euro).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La "nuova" zona arancione: cosa cambia per il Veneto con l'ultimo Dpcm, tutte le regole 

  • Secondo il presidente dell'Ordine dei medici di Venezia il Veneto va «verso la zona rossa»

  • Speranza presenta il nuovo Dpcm: «Alle 18 nei bar stop asporto, musei aperti in zona gialla»

  • Covid-19, un grafico divide l'Italia in province: Verona indicata come "zona rossa"

  • Firmato il Dpcm: rivoluzione spostamenti, bar ed enoteche stop asporto dalle 18. Le novità

  • Drammatico incidente tra furgone e camion in A22: morto un 31enne di Lazise

Torna su
VeronaSera è in caricamento