Giovedì, 28 Ottobre 2021
mobilità Centro storico / Piazza Cittadella

Verona pronta al "Car sharing" con nuove Volkswagen: Ztl illimitata e parcheggi gratis. Come funziona

Il servizio funzionerà senza costi di abbonamento. L'auto si potrà aprire trasmite smartphone o con la card e potrà essere prenotata. Posti esclusivi in stazione, centro e aree dedicate per la ricarica. Si parte da aprile. I dettagli

Partirà dalla prossima primavera il servizio di "Car sharing" a Verona. Si tratta del primo progetto organizzato e gestito da "Aci Global", società dell’Automobile Club d’Italia che si occupa dell’assistenza tecnica ai veicoli, dell’assistenza sanitaria e del servizio di soccorso stradale su tutte le strade e le autostrade italiane. Sarebbe questo il primo passo verso una concezione innovativa di assistenza, rivolta a chi sceglie nuove forme di mobilità, più economiche, funzionali e, soprattutto, rispettose dell’ambiente. L’iniziativa de "Car sharing" partirà a breve da Verona, in sinergia con il Comune, ma sarà estesa a tutto il territorio nazionale.

La flotta, inizialmente, potrà contare su 35 vetture Volkswagen Up a 5 porte, di cui 10 in veresione 100% elettrica. ”Un servizio - spiega Marco Franzoni, presidente Aci Global - sviluppato e pensato per adattarsi alle singole realtà locali, per risponde alle esigenze di chi risiede in centro città, ma anche per i pendolari e i turisti, essendo in grado di offrire a tutti una risposta adeguata. Si potrà prenotare l’auto in anticipo, (via web, tramite call center o App dedicata), sarà consentito l’accesso nelle zone Ztl, la sosta gratuita nei parcheggi a strisce blu e nelle aree riservate in zone in cui è difficile parcheggiare, oppure lasciare l’auto in un punto diverso da quello del ritiro”.

Il servizio funzionerà senza costi di abbonamento. Le tariffe non supereranno i 39 centesimi di euro al minuto, incluso carburante, che scendono a 0,05 al minuto quando l’auto è parcheggiata. Solo se un noleggio supera i 50 chilometri di percorrenza occorrerà pagare 0,1 centesimo per ogni chilometro in eccesso. Si potrà aprire l’auto con lo smartphone (grazie alla App) e una card darà accesso al "Car sharing" nelle varie città del circuito “Ics IoGuido”. La stessa tesserina, inoltre, consentirà di aprire le vetture in caso lo smartphone sia scarico o non funzionante. Le chiavi saranno già sulla vettura. L’apertura e la chiusura dei noli avverrà tramite un sistema di bordo, digitando un Pin, mentre il pagamento avverrà con addebito su carta di credito.

Si avrà accesso illimitato alla Ztl e sosta gratuita nei parcheggi a strisce blu ed in quelli destinati a residenti, dimoranti e ad attività alberghiere e extra alberghiere. Sono anche previsti oltre 40 stalli esclusivi, in 30 aree di parcheggio dedicate in centro, alla stazione ed in altri luoghi ad alto traffico. In 4 di tali aree, attrezzate con colonnine di ricarica, sarà possibile ritirare e riconsegnare la auto elettriche. Queste “stazioni” saranno installate alla stazione Porta Nuova, al parcheggio Cittadella, al parcheggio Centro e in piazzale Stefani. “L’area entro la quale sarà possibile per gli utenti prelevare e restituire l’autovettura comprende la zona delle mura Magistrali - ZTL e centro storico, piazzale XXV Aprile, il piazzale antistante la stazione Porta Vescovo, la prima zona Borgo Trento fino all’Ospedale Maggiore, la prima zona di Borgo Venezia, l’area ex Gasometro-Cimitero monumentale, l’area antistante la Fiera, piazzale Scuro, l’area antistante l’aeroporto Valerio Catullo.

Entriamo nel vivo di un progetto molto importante per la mobilità cittadina - ha spiegato presentando il progetto, l'assessore comunale alla Mobilità, Enrico Corsi -. Sarà operativo entro aprile, quindi stiamo sviluppando le ultime battute. Anticipo che a fine marzo, in Gran Guardia, andrà in scena un evento in cui presenteremo alla cittadinanza questo servizio rispondendo a tutte le domande. In quella sede sarà anche presentata la livrea ufficiale delle vetture che entreranno poi in servizio”.

Ludovico Maggiore, amministratore delegato di Aci Global ha inoltre dichiarato che si sta "lavorando con il Comune per far sì che il servizio possa poi ampliarsi anche alla provincia, e servirà per noi come primo test per poi attivare questo progetto anche in altre città d'Italia. Saremo comunque vicini agli utilizzatori per consentire un facile accesso al servizio, ecco perché sarà sempre attivo 24 ore su 24 un call center a cui rivolgersi in caso di necessità di assistenza”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona pronta al "Car sharing" con nuove Volkswagen: Ztl illimitata e parcheggi gratis. Come funziona

VeronaSera è in caricamento