San Martino, giungono i fondi per la pista ciclabile

Dalla Regione arrivano i finanziamenti per il percorso in riva all'Adige

San Martino, giungono i fondi per la pista ciclabile
Ammonta a 17 milioni di euro il contributo complessivo approvato dal Tavolo di Partenariato convocato dall’assessore alle Politiche dell’Economia regionale, Vendemiano Sartor. Tra questi sono quasi 800mila gli euro a favore del territorio veronese stanziati per il comune di San Martino Buon Albergo.

Il progetto prevede un percorso ciclabile intercomunale lungo l’argine del fiume Adige attreverso i fondi strutturali derivanti dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale e utilizzabili nell’ambito della orogrammazione quinquennale 2007- 2013 in rapporto alla ”competitività regionale e occupazione”, che prevede tutta una serie di linee di finanziamenti per la ricerca e innovazione tecnologica, l’internazionalizzazione, le telecomunicazioni, l’accessibilità, l’ambiente e la prevenzione dei rischi. Il Tavolo di Partenariato, al quale partecipano i soggetti economici, sociali e istituzionali maggiormente rappresentativi della realtà regionale, rappresenta il momento propedeutico all’approvazione, da parte della Giunta, dei progetti a regia regionale e dei relativi contributi.

Altri provvedimenti riguardano la  realizzazione di circa sessanta impianti fotovoltaici , per l'ammontare di oltre un milione e 200mila euro a favore del Consorzio per lo sviluppo del Polesine su edifici di proprietà di 38 Comuni della provincia di Rovigo, e un secondo di un milione e 650mila euro a favore di Sistemi Territoriali S.p.A. per la realizzazione, in zone ferroviarie, di cinque impianti di produzione di energia elettrica e termica nelle località di Pontelongo, Cavarzere, Cona, Mira e Oriago di Mira.  “Abbiamo inteso di seguire un percorso accelerato – sottolinea Sartor- per immettere il più velocemente possibile delle risorse nel sistema economico veneto e consentirgli di meglio reagire all’attuale difficoltà finanziaria. Sono infatti risorse – precisa – che daranno sicuramente una spinta all’economia veneta e che miglioreranno la qualità del nostro territorio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: l'Esu di Verona chiude «aule studio, ristoranti e zone pertinenti»

  • Coronavirus. Dopo il chiarimento della Regione, ecco cosa è ammesso a Verona e cosa no

  • Morto a 53anni sulla A22: forse un colpo di sonno la causa dello schianto

  • Incidente e incendio, un camion va a fuoco: traffico in tilt sulla tangenziale sud

  • Musicista torna in Molise da Verona: «Per il coronavirus, prevenzione bassa»

  • Lessinia e Valpantena, ci sono offerte di lavoro ma sono senza risposta

Torna su
VeronaSera è in caricamento