rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
mobilità

Passeggiate a cavallo per la prima domenica ecologica a Verona

L'equivia è la principale novità introdotta dall'amministrazione comunale per il primo dei sette appuntamenti con le domeniche sostenibili, che vede anche programmata una serie di iniziative organizzate in collaborazione con le associazioni

Per la prima volta Verona si potrà ammirare dal cavallo, attraverso un percorso apposito realizzato dal Comune insieme a Fieracavalli. È l’equivia la novità assoluta organizzata dall’Amministrazione per domenica 14 novembre, la prima delle sette domeniche ecologiche in programma da qui al 30 aprile.
Un’iniziativa in linea con lo spirito che contraddistingue l’iniziativa, la quale intende promuovere forme di mobilità alternativa all’auto incentivando quelle sostenibili.
Per tutta la giornata gli autobus cittadini saranno quindi gratuiti, tutti i mezzi pubblici infatti saranno pagati dal Comune: un modo per incentivare i veronesi a cambiare le proprie abitudini sperimentando modalità differenti di spostamento.

Tra queste anche la cavalcata equestre, che proprio domenica sancirà il via ufficiale ad una nuova offerta cittadina in tema di proposte e percorsi turistici.
La prima proposta di itinerario prevede un percorso di circa 4 chilometri con partenza da Corte Molon. A sella del cavallo saranno percorsi alcuni dei luoghi più suggestivi del territorio comunale, dalle alzaie dell’Adige da Lungadige Attiraglio fino a Castelvecchio, da via Roma a piazza Bra, dal parco delle Mura a Porta San Zeno, con ritorno al Parco dell’Adige Nord. Per tutti gli appassionati che vogliono prendere parte alla prima equivia, l’appuntamento è per le 9.30 a Corte Molon.
Nei prossimi giorni saranno messi a punto ulteriori percorsi a favore di turisti e cittadini, fermo restando che la circolazione a cavallo nei centri abitati è prevista dal Codice delle Strada.

La proposta equestre si aggiunge così all’ampio pacchetto di iniziative organizzate da Palazzo Barbieri insieme alle associazioni per la prima domenica ecologica.

Oltre alla completa gratuità dei mezzi pubblici su tutto il territorio comunale, sono stati programmati momenti di informazione e formazione su diversi temi legati all’ambiente.
Nell’ambito del progetto Ridiamo il sorriso alla pianura Padana, domenica 14 novembre all’Arsenale saranno consegnate 5000 piante a oltre 700 cittadini che si sono prenotati aderendo al progetto finanziato dalla Regione Veneto. I cittadini potranno beneficiare anche di preziosi consigli su come curare adeguatamente gli alberi e gli arbusti consegnati direttamente dagli esperti del Centro Nazionale della Biodiversità dei Carabinieri di Peri. Dalle 16.30 si procederà con la consegna dei rimanenti, ovvero le piante prenotate che non sono state ritirate. Si tratta di piante di piccola taglia, trasportabili anche a piedi, in bici o in autobus. L’attività è a cura dell’Ecosportello del Comune di Verona.
Alle 16.30 Giochi e laboratori in Arsenale. Per tutta la giornata bambine e bambini potranno partecipare sia a laboratori sul riciclo e il riuso dei materiali che a divertenti e istruttivi giochi legati all’Agenda 2030. L’organizzazione è dell’Ecosportello del Comune di Verona.
Raccolta volontaria rifiuti a Ponte Crencano alle 9.30 con l’Associazione Plastic Free e alle 9 al Cimitero Monumentale con Cittadinanza Attiva,per quanto riguarda la terraferma. Analoga iniziativa si svolgerà nelle acque del fiume Adige sulle canoe sui gommoni messi a disposizione dal Canoa Club Verona, che aderisce alle domeniche ecologiche accogliendo sui propri mezzi i cittadini che si offriranno di ripulire il fiume dai rifiuti. La partenza è alla 10 dal Centro Sportivo Bottagisio.

IL CALENDARIO - L’istituzione delle domeniche ecologiche è una delle misure straordinarie chieste dalla Regione Veneto per la riduzione dell’inquinamento da polveri sottili, come indicato nell’Accordo di Bacino Padano. Il calendario e le modalità sono state concordate in sede di Tavolo Tecnico Zonale (Tlz), riunito in provincia, con le date fissate in modo coordinato tra Verona e i Comuni limitrofi. Le domeniche ecologiche saranno il 14 novembre, il 16 e il 30 gennaio, il 20 febbraio, il 13 e il 20 marzo e il 3 aprile. Volutamente resta escluso dall’iniziativa tutto il mese di dicembre, interessato dai numerosi appuntamenti legati alle festività natalizie.

Le novità sono state illustrate mercoledì in municipio dall’assessore ai Rapporti Unesco Francesca Toffali insieme all’assessore all’Ambiente Ilaria Segala. Presenti il presidente di Amia Bruno Tacchella e l’event manager di Veronafiere Armando di Ruzza.

«Verona diventa a tutti gli effetti Città del cavallo – ha detto l’assessore Toffali -. Una novità assoluta che abbiamo deciso di proporre in occasione della prima domenica ecologica e sfruttando la concomitanza con Fieracavalli. Abbiamo individuato un percorso che valorizzi le peculiarità del nostro territorio, che visto dalla sella sarà ancora più suggestivo. Ciò non esclude che appassionati e turisti possano percorrere itinerari diversi, è una mobilità dolce ammessa dal Codice della Strada e noi intendiamo sfruttarne le molteplici potenzialità».

L’assessore Segala ha ricordato gli obiettivi delle domeniche ecologiche. «A differenza del passato, non ci saranno blocchi del traffico, nessun divieto bensì buone pratiche con l’offerta a famiglie e cittadini a provare le diverse esperienze ed opportunità offerte dal Comune - ha detto Segala -. Vogliamo diffondere un messaggio positivo, coinvolgere il più ampio numero di cittadini e tanti giovani e bambini, affinchè scoprano che è bello spostarsi in bicicletta o a piedi, ma anche tenere pulita la propria città o contribuire alla riforestazione urbana piantando nuove piante in giardino o sui terrazzi. Davvero tante le iniziative anche per i bambini all’Ecosportello dell’Arsenale».

«Siamo a fianco dei volontari che, attraverso i patti di sussidiarietà, collaborano per tenere pulita la nostra città – ha aggiunto Tacchella-. Nello specifico delle attività di domenica, Amia partecipa fornendo alle associazioni ambientaliste tutto il materiale, dai guanti ai sacchi, e si occupa della raccolta dei rifiuti ingombranti o pericolosi».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passeggiate a cavallo per la prima domenica ecologica a Verona

VeronaSera è in caricamento