rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
WeekEnd Centro storico / Piazza Bra

Cosa (si può) fare a Verona e provincia durante il weekend dal 26 al 28 marzo 2021

Suggerimenti e consigli per il prossimo fine settimana veronese

Altro fine settimana in zona rossa per il Veneto, aspettando lunedì 29 marzo (o secondo un'altra interpretazione delle tempistiche normative martedì 30 marzo, essendo la precedente ordinanza con validità 15 giorni entrata in vigore il 15 marzo) quando potrebbe tornare la zona arancione. (AGGIORNAMENTO: il Veneto resterà zona rossa, lo ha confermato Luca Zaia). Intanto, nel corso del fine settimana le regole da rispettare saranno quelle previste per l'area rossa. Le ricordiamo brevemente:

  • Per uscire di casa è necessario avere un motivo valido: lavoro, necessità o salute.
  • Sussiste il coprifuoco tra le ore 22 e le 5.
  • L'attività motoria o sportiva a livello individuale è ammessa tra le ore 5 e le 22. Per l'attività motoria il limite spaziale è quello della «prossimità di casa», mentre per quella sportiva l'ambito è il territorio comunale. Se si svolge un'attività sportiva che implichi in se stessa uno spostamento, è allora ammesso anche il transito in altri Comuni, ma lo spostamento deve sempre restare finalizzato allo svolgimeto di attività sportiva e poi concludersi nel Comune di partenza.
  • Non è ammesso lo spostamento verso altre abitazioni private abitate, salvo motivi di lavoro, necessità o salute.
  • I musei e luoghi della cultura, oltre ai teatri ed i cinema, sono chiusi.
  • I bar ed i ristoranti possono effettuare solo consegne a domicilio, oppure servizio d'asporto. Per l'asporto dalle ore 5 alle 18 non sono previste restrizioni ed è quindi ammesso spostarsi anche verso un bar per acquistare cibo o bevande (con divieto di consumazione nei pressi), mentre dalle 18 alle 22 è vietata la vendita d'asporto ai locali che svolgono come attività prevalente quella di bar senza cucina, ma è ammessa per le enoteche. A Verona è stata approvata in settimana una nuova ordinanza del sindaco che riguarda in particolare il servizio d'asporto, obbligando i locali a rimuovere od accatastare sedie e tavolini all'esterno per evitare il crearsi di assembramenti.
  • Nel territorio comunale di Verona sono poi in vigore altre specifiche disposizioni, tra le quali il divieto di fumo a meno di tre metri dagli altri e nel raggio di 15 metri dalla segnaletica verticale che indica le fermate del trasporto pubblico. Sono poi vigenti i divieti di stazionamento in alcune aree o quello di sedersi su alcune panchine della città, sempre sulla scorta di ordinanze sindacali.

Se volete pubblicare un evento su VeronaSera è facilissimo, basta cliccare qui

Vediamo ora quelli che sono alcuni interessanti appuntamenti online promossi per questo weekend.

"Didone abbandonata - Dido and Æneas" per la Stagione Lirica 2021

Domenica 28 marzo alle ore 15 va in scena il terzo appuntamento della Stagione Lirica 2021, incentrato sul mito di Didone, che accosta la cantata per soprano di Nicolò Jommelli Giusti Numi che il ciel reggete, detta "Didone abbandonata"alla celebre opera barocca di Henry Purcell "Dido and Æneas", proposta con la regia, le scene e i costumi di Stefano Monti e le luci di Paolo Mazzon. Il Coro preparato da Vito Lombardi, l’Orchestra e i Solisti saranno diretti da Giulio Prandi, al suo debutto veronese. Grazie alla collaborazione con ANFOLS per il progetto Aperti nonostante tutto, lo spettacolo sarà trasmesso sui canali social del Filarmonico Facebook, YouTube e sulla webTV arena.it/tv.

FITA Veneto presenta "Dantesca 2021"

È l’ora di “Dantesca 2021”, la tre-giorni dedicata a Dante, nel settimo centenario della morte, per iniziativa del Comitato regionale veneto della Federazione Italiana Teatro Amatori, che da giovedì 25 (il “DanteDì”) a sabato 27 marzo (Giornata mondiale del Teatro) vedrà la messa in onda di dieci canti della Divina Commedia, affidati alla lettura condivisa di ben 195 fra attrici e attori iscritti a FITA Veneto. Il tutto attraverso la pagina Facebook, il canale YouTube e il sito www.fitaveneto.org.

Gli eventi promossi dai musei civici di Verona per il "Dantedì"

Dal 25 al 27 marzo anche i musei civici partecipano agli eventi organizzati a Verona per il "Dantedì" con diverse iniziative in programma durante la settimana del 25 marzo 2021.

Venerdì 26 marzo, ore 16.30:

Sabato 27 marzo, ore 16:

  • Laboratorio didattico gratuito online "Il Divin erbario" per bambini dagli 8 agli 11 anni. Durata: 1 h 30 min. (il link per il collegamento Zoom verrà fornito via mail agli iscritti).

"Verona allo specchio", al via il nuovo progetto di Casa Museo Palazzo Maffei 

Dalle sale del Museo affacciato su Piazza delle Erbe 10 racconti on line di e con Luca Scarlini, per scoprire le opere d’arte veronesi della prestigiosa collezione di Palazzo Maffei. Importanti artisti, botteghe e intellettuali veronesi saranno al centro delle narrazioni del saggista toscano, storico del teatro e affascinante divulgatore. Primo appuntamento il 26 marzo 2021 “L'annuncio del moderno: la visione di Altichiero”. Funambolico, istrionico, straordinario narratore di storie, Luca Scarlini ci ha abituati alle sue incursioni e contaminazioni tra drammaturgia, letteratura, musica ed arte. Eppure ogni volta la sua capacità di affabulazione e la profondità dei suoi racconti riesce a stupire. Conto alla rovescia dunque per “Verona allo specchio” il nuovo progetto on line di Palazzo Maffei - Casa Museo, che partirà il prossimo venerdì 26 marzo, affidato alla sagace narrazione di Scarlini.

Teatro Ristori Digital: "Musica, arte e Risorgimento: Giuseppe Mazzini"

Terzo appuntamento nel mese di marzo con la rassegna Teatro Ristori Digital domenica 28 alle ore 17 uno speciale omaggio a Giuseppe Mazzini introdotto dal docente e storico dell’arte Paolo Bolpagni con la partecipazione di due giovani e talentuosi musicisti, che da tempo si sono dedicati al repertorio ottocentesco: Saverio Gabrielli, violino e Lorenzo Bernardi chitarra. Lo spettacolo sarà trasmesso online sulla pagina Facebook e sul canale YouTube del Teatro Ristori.

M’illumino di meno a Verona

Venerdì 26 marzo, si rinnova la partecipazione del Comune di Verona all’iniziativa "M’illumino di meno", Giornata internazionale del Risparmio energetico promossa dalla trasmissione Caterpillar di Rai Radio 2. Come deciso dall’Amministrazione comunale, grazie anche alla collaborazione di AGSM Lighting, le luci dell’Arena si spegneranno dalle 18, per tutta la notte. Un modo di testimoniare l’attenzione al risparmio energetico e agli stili di vita sostenibili. L’iniziativa, giunta alla sua 17esima edizione, quest’anno è dedicata al "Salto di Specie", l'evoluzione ecologica da fare nel modo di vivere per uscire migliori dalla pandemia. L’invito di M'illumino di Meno 2021 è raccontare, sui canali web dedicati all’iniziativa, i piccoli e grandi "Salti di Specie" fatti e in programma nelle vite di ciascuno, dalla mobilità all'abitare, dall'alimentazione all'economia circolare.

L'ora della Terra

Sabato 27 marzo sarà “L’ora della terra”, l’iniziativa del WWF che giunge quest’anno alla sua tredicesima edizione. Evento simbolico nato per evidenziare l’urgenza e la necessità di contrastare ed arrestare il cambiamento climatico. Dalle 20.30 alle 21.30, per un’ora esatta, l’Arena si spegnerà nuovamente. Alla stessa ora, in tanti angoli del mondo, edifici, palazzi e monumenti rimarranno al buio, "Schierandosi con la natura", come afferma il messaggio lanciato a livello globale. Un modo per ribadire che la lotta al cambiamento climatico è connessa a quella per invertire la curva della perdita di biodiversità. L’Amministrazione comunale invita tutti i cittadini veronesi a spegnere le luci di casa nello stesso orario, un piccolo gesto di partecipazione all’iniziativa mondiale.

L'ora legale

L'ora legale si appresta a tornare in Italia anche quest'anno. Ricordatevi che le lancette degli orologi andranno spostate avanti di sessanta minuti allo scoccare delle ore 2 nella notte tra sabato 27 e domenica 28 marzo 2021.  

"Suoni in rivolta", nuovo evento di Teatro Onlife con Fondazione Aida

Una sfida all’ultima nota per avvicinare i bambini al variegato mondo della musica. Si può suonare con la pancia? O con i piedi? Fondazione Aida il 28 marzo presenterà "Suoni in rivolta": una sfida all’ultima nota per introdurre i bambini nel variegato mondo del suono (tre repliche di 30 minuti ciascuna dalle 11.30 alle 19). Si tratta di una nuova proposta a vocazione musicale a cura di Alice Canovi, giovane attrice e musicista oltre che cantante lirica.

L'appuntamento con FAI Giovani alla scoperta della "Verona noir"

Nuovo appuntamento con i volontari del FAI Giovani Verona: «Vi racconteremo le storie più suggestive dei delitti avvenuti in passato a Verona. Carlotta Aschieri, Isolina Canuti, Siro Zuliani, Mastino I Della Scala e molti altri personaggi, e curiosità, in un'ora di noir raccontato da più voci». Il FAI Giovani Verona vi invita a partecipare numerosi.

Tutù in stile Hanbok e musiche di Tchaichovsky nel balletto dalla Corea

Una delle più famose storie d’amore coreane ballata su arrangiamenti delle musiche di Tchaichovsky e con costumi che riprendono l’Hanbok, il costume tradizionale del Paese asiatico che, grazie ad un uso sapiente di spacchi e trasparenze non nasconde, anzi enfatizza i movimenti. Questo in sintesi "The Love of Chunhyang", balletto di una delle compagnie più famose dell’Asia, l’Universal Ballet, che sarà trasmesso gratuitamente il 26 marzo alle ore 19 sul canale YouTube dell’Istituto Culturale Coreano.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosa (si può) fare a Verona e provincia durante il weekend dal 26 al 28 marzo 2021

VeronaSera è in caricamento