menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Virtuosi Italiani, via alla nuova stagione

Virtuosi Italiani, via alla nuova stagione

Virtuosi Italiani, via alla nuova stagione

Dal 12 ottobre al 17 aprile concerti domenicali e serali per rileggere la musica di Bach

Prende il via martedì 12 ottobre la XII Stagione Concertistica de I Virtuosi Italiani, ensemble veronese presieduto da Alberto Ambrosini con la guida artistica di Alberto Martini. Venti concerti, di cui tredici la domenica mattina alle 11.00 e sette di sera alle 20.30, uniti da un comune denominatore: la musica barocca. Con particolare riferimento a Johann Sebastian Bach, riletto non soltanto con rigore filologico ma anche attraverso linguaggi attuali. La lista degli ospiti è lunga e assortita. Tutti grandi interpreti: Angela Hewitt, Nicolas Altstaedt, Gianluca Littera, Ludovico Einaudi, Paolo Fresu, Ilya Grubert, Giuseppe Albanese, Carlo Boccadoro, Federico Mondelci, Paolo Pollastri, Gianluigi Trovesi e altri. I concerti si terranno nella sala Maffeiana del teatro Filarmonico e alla Gran Guardia.

Ad aprire la rassegna sarà la pianista Angela Hewitt,
per la prima volta a Verona, che alle 20.30 nella sala Maffeiana, sarà protagonista di un'esibiozione interamente dedicata a J. S. Bach. Il The Guardian l’ha definita “la più grande interprete di Bach dei nostri tempi”. Anche Stereophile si è impegnato con le lodi: “niente di meno che la pianista che rappresenterà Bach nei prossimi anni".

Una delle caratteristiche per cui I Virtuosi Italiani sono apprezzati è la trasversalità nella scelta dei repertori e delle collaborazioni artistiche. Anche quest’anno portano a Verona artisti molto noti e amati da quel pubblico che non frequenta spesso le sale da concerto. La standing ovation che aveva accolto lo scorso marzo il concerto di Ludovico Einaudi con I Virtuosi Italiani alla Royal Albert Hall di Londra, potrebbe ripetersi lunedì 20 dicembre alle 20.30, quando il pianista arriverà nella Sala del Palazzo della Gran Guardia con il suo Nightbook Tour, nell’inedita versione con l’orchestra veronese.

Lunedì 17 gennaio 2011 ci sarà la possibilità di ascoltare la tromba di Paolo Fresu, una delle personalità jazz più note ed amate. Alle 20.30 al teatro Filarmonico rilegge le musiche di Bach tra jazz e improvvisazione.

Torna l’appuntamento con il tango. Lunedì 21 febbraio 2011 al Teatro Filarmonico (ore 20.30) i Tango por Tres. Bandoneon, violoncello e pianoforte, con la voce di Ruben Peloni ricreeranno le atmosfere ricche di suggestioni di una delle danze più travolgenti e passionali al mondo, che nel 2010 festeggia i cento anni.

Per il programma completo visitare il sito della manifestazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento