Galà "Tango di Luna" al Ristori, Verona ospita l'ètoile Luciana Savignano. "Occasione per i giovani"

L'evento che si terrà domenica 1 marzo è la conclusione del concorso internazionale "Shakespeare in Dance", per gli artisti in gara diventa una vetrina per farsi conoscere. Saranno disponibili stages aperti ai partecipanti

È stato presentato questa mattina dal Consigliere comunale incaricato alla Cultura Antonia Pavesi, in sala Arazzi, il Gran Galà “Tango di Luna”, organizzato dall’ associazione Verona In Danza, con il patrocinio di Regione Veneto, Provincia di Verona e Comune. Lo spettacolo, che si terrà al teatro Ristori domenica 1° marzo alle ore 20.30, chiuderà la terza edizione del concorso internazionale di danza “Shakespeare in Dance”. Presenti la coreografa Susanna Beltrami, l’ètoile Luciana Savignano, Arianna Vittori e David Bonazzo di Verona In Danza.

“Sarà un’occasione per i giovani - ha detto Pavesi- per toccare con mano l’esperienza di una grande artista come Luciana Savignano e un onore per Verona, che su uno dei più bei palcoscenici della città, ospiterà una tra le più stimate ballerine internazionali”. In scena, accanto a Luciana Savignano, i ballerini Matteo Bittante, Alejandro Angelica e i due danzatori solisti Cristian Cucco e Fabrizio Calanna. Il biglietto è acquistabile nei circuiti Box Office e Geticket o direttamente in Teatro la stessa sera del Gala dalle ore 18. Durante la serata si esibiranno anche i vincitori del concorso "Shakespeare in Dance” , che avrà luogo nelle giornate di sabato e domenica prossimi e al quale sono iscritti più di 600 ballerini provenienti da tutta Italia.

I giovani artisti potranno partecipare durante le mattinate del weekend agli stages di danza classica, moderna e contemporanea. Le lezioni,aperte a tutti, saranno tenute dai maestri e giurati del concorso e si svolgeranno sul palco e nelle sale del teatro Ristori. Durante i pomeriggi i ballerini si esibiranno davanti alla giuria composta da: Susanna Beltrami, Matteo Bittante, Boris Nebyla, Jed O’Grady Weiss, Nicola Biasutti e Fernando Coelho, professori di accademie quali Dancehaus di Milano, Palucca Schule di Dresda, Stattsoper Akademie di Vienna, John Cranko Schule di Stoccarda e Dancearts di Vienna. Presidente della giuria e madrina del concorso Luciana Savignano. Tra i premi in palio una borsa di studio in un’accademia di fama internazionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Novità di quest’anno il premio “Miglior coreografia” che darà l’avvio, nelle prossime edizioni, alla creazione di un vero e proprio concorso coreografico ispirato alle opere di William Shakespeare rivisitate in forma originale. Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito www.veronaindanza.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in vigore la nuova ordinanza firmata da Zaia: cosa cambia a Verona

  • Coronavirus in Germania, la testimonianza di un veronese: «Niente quarantena e allarmismo in TV»

  • «A Verona 140 mila quintali di fragole da raccogliere: servono 3 mila lavoratori»

  • Coronavirus, nuovi casi positivi a Verona ma rallentano ricoveri e decessi

  • In 24 ore 15 morti positivi al virus nel Veronese: frenano contagi e ricoveri. Veneto: 9.177 casi

  • Covid-19, altri 33 tamponi positivi in provincia di Verona. Aumentano anche i "negativizzati"

Torna su
VeronaSera è in caricamento