Lunedì, 18 Ottobre 2021
Eventi Valverde / Via Ristori, 7

Jaipur e la sua macchina acchiappa-rumori tornano a Verona. "Sperimentiamo la ricchezza musicale!"

Lo spettacolo di domenica al Teatro Ristori, inserito all'interno della rassegna "Agorà", vuole condurre bambini e famiglie attraverso un percorso polisensoriale alla scoperta dei suoni del bosco. L'assessore Leso: "Occasione di crescita educativa"

Domenica 22 febbraio, alle ore 16, al Teatro Ristori andrà in scena lo spettacolo musicale “Jaipur e la macchina avvisavento”. L’iniziativa rientra nell’ambito della rassegna “Agorà. Le famiglie e la città incontrano la musica”, promossa dall’assessorato alla Famiglia in collaborazione con la Fondazione Cariverona e con il patrocinio e il contributo della Regione Veneto. L’appuntamento, realizzato grazie al contributo di Amia e Veronamercato, è stato presentato questa mattina dall’assessore alla Famiglia Anna Leso. Presenti il presidente di Amia Andrea Miglioranzi ed Elisabetta Garilli, curatrice della rassegna insieme all’associazione culturale La Foglia e il Vento.

“La rassegna Agorà – spiega l’assessore Leso – nasce con l’obiettivo di offrire alle famiglie occasioni di condivisione e crescita educativa oltre che di sensibilizzazione e diffusione della cultura musicale. Lo spettacolo sarà un’occasione per gli spettatori di scoprire la ricchezza dell’ambiente che ci circonda e l’importanza di rispettarlo e tutelarlo”. Lo spettacolo, interpretato da Disegnare Musica Ensemble sotto la direzione di Elisabetta Garilli, propone un percorso plurisensoriale alla scoperta del complesso e affascinante mondo dei suoni che è possibile incontrare in un bosco. La scoperta di tali sonorità offrirà spunti e idee al protagonista, il vulcanico gnomo Jaipur, per costruire una macchina sonora che risuoni nel vento, in dialogo con la natura e la sua forza dinamica.

Alla musica si affiancano la narrazione di Enrica Compri, la proiezione delle illustrazioni di Gek Tessaro tratte dal libro “Jaipur e la macchina avvisavento”, il mimo di Giulia Carli e l’allestimento scenico con elementi naturali di Serena Abagnato. Il biglietto viene 5 euro e l’ingresso per bambini fino a 3 anni e per disabili e il loro accompagnatore è gratuito. Per questi ultimi è necessaria la prenotazione al numero verde 800085570 o all'email sportelloinfosociale@comune.verona.it, fino ad esaurimento dei posti disponibili. Prevendita: Box Office, via Pallone 16, tel. 045 8011154 www.boxofficelive.it.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jaipur e la sua macchina acchiappa-rumori tornano a Verona. "Sperimentiamo la ricchezza musicale!"

VeronaSera è in caricamento