menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un corso Porta Nuova da Gran Premio

Un corso Porta Nuova da Gran Premio

Un corso Porta Nuova da Gran Premio

Arteria della citt chiusa al traffico per ospitare i piloti del'Intrepid Team

Verona si motorizza. Tra sgommate e brusche frenate come a Imola e Maranello. È successo ieri in pieno centro, in corso Porta Nuova, quando una delle arterie principali è stata chiusa al traffico, da mezzogiorno alle tre del pomeriggio, per lasciar spazio al circuito allestito per kart e bolidi di formula uno. Una domenica in “pista”, per i conducenti e per la folla accorsa a vedere l’esibizione organizzata dal “Team Intrepid” di Salizzole.

Il circuito è stato posizionato sul lato destro del corso, con annessa “starting line” all’altezza di zona Pradaval, per un rettilineo che andava fino dell’istituto Cangrande, davanti il quale la “Toro Rosso Formula Uno” del pilota Sabastian Vettel era parcheggiata in bellavista.

L’esibizione “Intrepid” è stata salutata con grande acclamazione dal pubblico, inizialmente dubbioso sull’effettiva messa in scena a causa delle non perfette condizioni climatiche lasciate in eredità dalla settimana piovosa e dalle precipitazioni della mattinata. Un’ora di accertamenti e poi il semaforo verde: il ronzio dei motori ha cominciato a vibrare e le gomme hanno fischiato alla partenza. Poi è stato tutto spettacolo: sbandate, derapate, e accelerate al cardiopalma, frenate sull’asfalto, e l’immancabile incitamento del pubblico. La sfilata delle diverse categorie si è svolta a cascata: prima i kart, poi le vetture di Formula Renault 2000, Formula 3 e Formula World Series.

Un’esibizione vera e propria, senza le proverbiali sterzate micidiali dei gran premi più famosi ma resa, ad ogni modo, molto vivace dalla professionalità e dalla guida movimentata dei campioni dell’”Intrepid”. Non si sono dunque raggiunte le velocità vertiginose dei campionati maggiori, ma qualche preoccupazione c’è stata, soprattutto per le presunte carenze di sicurezza a cui il consigliere provinciale del Pd, Vincenzo D'Arienzo, si è appellato: “Potevamo assistere ad una tragedia. Il circuito è stato delimitato da semplici transenne usate per le manifestazioni più sobrie della città come il carnevale”. Lamentele che arrivano anche dai residenti della zona adibita a pista, per l’eccessivo rumore prodotto dai motori e dal boato degli scarichi. Segnali evidenti ne sono le sgommate e le strisce riprodotte sull’asfalto del circuito.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento