Al Teatro Santissima Trinità "Riccardo Perso", il nuovo spettacolo di Alberto Rizzi

Dal 4 al 7 dicembre presso il Teatro SS Trinità di Verona Ippogrifo Produzioni presenta "Riccardo Perso" il nuovo spettacolo di ALBERTO RIZZI con DIEGO FACCIOTTI e CHIARA MASCALZONI, un viaggio emozionante e commovente attraverso la storia d'amore fra un uomo e una donna che attraversa il corso del tempo.

Lui è Riccardo; lei è la moglie, l'amante, l'infermiera, la madre, la complice. Una coppia che si trova ad affrontare con paura e coraggio le fragilità della mente umana. E se Riccardo Terzo avesse l'Alzheimer? Questa la sfida poetica dello spettacolo. L’azione si svolge in varie epoche temporali ed è ispirata alla vita di Riccardo III d’Inghilterra, con particolare adesione storica al personaggio reale e non al personaggio inventato da Shakespeare per il suo omonimo capolavoro.

Ma il tema principe, del progetto teatrale e della sua messa in scena, è l'amore e la relazione vittima della malattia cognitiva degenerativa: con un pensiero particolare alla malattia Alzheimer.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Fondazione Aida presenta lo spettacolo per ragazzi "Dov'è finita la mia ombra"

    • 18 aprile 2021
    • Online

I più visti

  • "Contemporanee / Contemporanei", oltre 80 artisti in mostra al Polo Santa Marta

    • Gratis
    • dal 10 settembre 2019 al 10 marzo 2024
    • Polo Santa Marta
  • Alla Galleria d'Arte Moderna la mostra dedicata a Ugo Zannoni a Verona

    • dal 2 febbraio al 31 dicembre 2021
    • Galleria d’Arte Moderna Achille Forti
  • "Lavatoi, busi e...sparasine", escursione guidata tra gli angoli suggestivi di Avesa

    • 18 aprile 2021
    • Appuntamento in Via Messer Ottonello, dietro la Chiesa di San Martino ad Avesa
  • Palazzo Maffei Casa Museo a Verona propone "La scienza nascosta nell'arte"

    • Gratis
    • dal 13 novembre 2020 al 15 giugno 2021
    • Online
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    VeronaSera è in caricamento