Al Teatro Ristori arriva il jazz del George Cables e Victor Lewis Quartet

Mercoledì 20 febbraio alle ore 20.30 torna International Strings, la rassegna del Teatro Ristori dedicata alla musica Jazz, con un appuntamento con due dei giganti della musica afroamericana, George Cables e Victor Lewis. La formazione di GEORGE CABLES & VICTOR LEWIS QUARTET vede, a fianco del frontman e del batterista, il saxofonista bolognese Piero Odorici e il bassista Ameen Saleem, definito dalla critica e dai colleghi “la prima scelta tra i bassisti”. Il concerto del quartetto sarà incentrato sulle musiche originali di Cables, ma non mancheranno alcune composizioni di Lewis e di Odorici.

Un’occasione per rivedere in azione due maestri del jazz come George Cables e Victor Lewis, ognuno dei quali vanta una lunghissima carriera alle spalle costellata da gloriosi successi, collaborazioni illustri e registrazioni storiche. Entrambi grandi poeti, prima di essere grandi musicisti, che hanno saputo allargare l’orizzonte espressivo del proprio strumento e sono entrati a buon diritto nella storia del jazz. Anche grazie al loro contributo il jazz ha saputo inoltrarsi nella modernità, senza rotture e senza dimenticare la lezione del passato. Insieme vantano una collaborazione di ben quattro decenni, dai gruppi degli anni settanta di Joe Henderson e Woody Shaw, Dexter Gordon, Stan Getz, Freddie Hubbard.

Da molto tempo lo stile pianistico di Cables si è distinto nello scenario jazzistico contemporaneo per la sua musicalità. Un mondo pieno di colori in cui si può chiaramente avvertire, in modo abbastanza diretto, l’influsso dei pianisti del passato. Il suo modo di suonare trasmette passione e un grande senso della misura e dell’equilibrio oltre ad un’incredibile vena compositiva che l’hanno reso uno dei più importanti pianisti oggi in attività.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Dalla Lessinia alla pianura la decima edizione del Festival degli Organi Antichi

    • dal 26 luglio al 25 ottobre 2020
    • Vedi programma completo
  • A Verona un autunno di eventi in memoria del compositore Terenzio Zardini

    • Gratis
    • dal 11 settembre al 19 dicembre 2020
    • Chiostro e Chiesa di San Bernardino

I più visti

  • Oltre sessanta giorni di eventi a Verona per la prima edizione del "MuraFestival"

    • Gratis
    • dal 31 agosto al 31 ottobre 2020
    • Bastione di San Bernardino
  • "Contemporanee / Contemporanei", oltre 80 artisti in mostra al Polo Santa Marta

    • Gratis
    • dal 10 settembre 2019 al 10 marzo 2024
    • Polo Santa Marta
  • Bardolino, castagne e Monte Veronese: i protagonisti dell'autunno sul Monte Baldo

    • dal 8 ottobre al 8 novembre 2020
    • Vedi programma completo
  • Dalla Lessinia alla pianura la decima edizione del Festival degli Organi Antichi

    • dal 26 luglio al 25 ottobre 2020
    • Vedi programma completo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    VeronaSera è in caricamento