Al Teatro Laboratorio "Benedetta" di Mimmo Sorrentino per il Festival "Non c'è differenza"

Giovedì 29 novembre ore 21 al Teatro Laboratorio è di scena “Benedetta” di e con Mimmo Sorrentino per il Festival “Non c'è differenza” alla sua 5a edizione. Ingresso simbolico 1 euro.

Benedetta ci svela, raccontando dall’interno, la condizione femminile nei contesti di criminalità organizzata di cui nessuno sa nulla perché sfugge alla cronaca, alla letteratura iper realistica, agli studi di genere. Nel farlo apre le porte della poesia in contesti che hanno messo all’indice la poesia. Il suo è un atto rivoluzionario come è rivoluzionario che a recitare il suo personaggio siano Federica e Margherita, detenute per reati associativi prossime alla scarcerazione. Grazie a lei, grazie a loro, si inventa una nuova lingua con cui raccontare e parlare della criminalità organizzata «il cui valore, - scrive Nando Dalla Chiesa - è incalcolabile perchè queste donne, anche se non denunciano, non tradiscono, possono diventare un fatto esemplare per il paese».

Il lavoro di Mimmo Sorrentino, drammaturgo e regista, che è stato docente di “teatro partecipato” presso la scuola Paolo Grassi di Milano, si ispira ad un metodo proprio delle scienze sociali: “l’osservazione partecipata”, oggetto di studio e di tesi di lauree presso università italiane ed europee. Sul suo metodo ha pubblicato il libro “Teatro partecipato” edito da Titivillus e ha condotto una rubrica nel programma radiofonico di Radio TRE Piazza Verdi. Nella sua ricerca teatrale Sorrentino ha coinvolto attori, studenti, docenti, disabili, tossicodipendenti in recupero, alcolisti, anziani, extracomunitari, abitanti delle periferie del nord Italia, Rom, detenuti, vigili del fuoco, giudici, magistrati, medici, infermieri, commercianti ambulanti, pendolari, malati terminali, malati di Alzheimer. Persone molto lontane dalle accademie teatrali, come non teatrale è stata la sua formazione. I suoi maestri sono stati Norberto Bobbio, Danilo Dolci, Italo Mancini. Nei suoi lavori spesso si avvale della consulenza di scienziati come il Prof. Vittorino Andreoli e il prof. Piergiorgio Odifreddi.

“Benedetta” è prodotto nell’ambito del progetto “Educarsi alla Libertà” patrocinato da Mibact, Rai Cinema, Ministero della Giustizia, Civica Scuola Paolo Grassi (MI). Con Federica Ciminiello e Margherita Cau. Musiche Andrea Taroppi. Compagnia Teatro Incontro. Il Festival “Non c'è differenza” è organizzato da Teatro Scientifico – Teatro Laboratorio con il sostegno di Comune di Verona Servizi Sociali, Cariverona, Banco BPM, AGSM. Si ringrazia MusALab Franca Rame/Dario Fo.

Info 0458031321 – 3466319280

www.teatroscientifico.com

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Lo spettacolo "Clitennestra" in scena al Teatro Laboratorio di Verona

    • dal 6 al 9 maggio 2021
    • Teatro Laboratorio
  • Il teatro Modus a Verona riapre con lo spettacolo "Le ultime lune"

    • dal 1 al 16 maggio 2021
    • Modus

I più visti

  • Dal mese di maggio torna Maria Loka, il locale sospeso sull'acqua

    • Gratis
    • dal 14 al 16 maggio 2021
    • Maria Loka
  • "Contemporanee / Contemporanei", oltre 80 artisti in mostra al Polo Santa Marta

    • Gratis
    • dal 10 settembre 2019 al 10 marzo 2024
    • Polo Santa Marta
  • Da Jesolo a Riccione, vacanze in campeggio con minori: iscrizioni online

    • dal 22 aprile al 4 settembre 2021
    • Ufficio Turismo sociale
  • Alla Galleria d'Arte Moderna la mostra dedicata a Ugo Zannoni a Verona

    • dal 2 febbraio al 31 dicembre 2021
    • Galleria d’Arte Moderna Achille Forti
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    VeronaSera è in caricamento