rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Eventi

Sul palco del Dim la migliore musica alternativa italiana

L'appuntamento al teatro comunale di Sandr ogni venerd dal 4 febbraio al 4 marzo

Ritornano in scena le proposte musicali più interessanti della scena alternativa italiana sul palco del Teatro Comunale Dim di Sandrà di Castelnuovo del Garda in via San Martino 4. Cinque appuntamenti, ogni venerdì, dal 4 febbraio al 4 marzo per rassegna invernale Dim Live 2011. Nel foyer del Teatro di Sandrà si altereneranno infatti Nexus, Andrea Appino (The Zen Circus), Honeybird & The Birdies, Unavez, Electro JJ, Cobol Pongide, Mr. Haiku e Chupaconcha. Mai una serata simile all’altra: rock, folk, swing, elettronica, indie, psichedelia...Una salutare indigestione di suoni per le orecchie del pubblico del Dim.

Il comune denominatore delle serate, oltre alla qualità delle proposte, è l’ingresso sempre libero e l’inizio alle 21.30 degli spettacoli. Partenza venerdì 4 febbraio con i Nexus, alfieri del rock scaligero. Nel 2010 hanno dato alle stampe l’album “Firesound”, distribuito in tutta Italia. Li vedremo al Dim in veste acustica, con la partecipazione speciale di Giordano "el Borrachero" Sartoretti alla tromba. A seguire dj set indie rock di Vincent Vega. Venerdì 11 febbraio sarà la volta di Andrea Appino, leader degli Zen Circus e personaggio chiave dell’underground nazionale. La band pisana è stata premiata al Meeting delle Etichette Indipendenti per il miglior Tour. Appino, chitarrista, cantante e penna della band pisana, salirà sul palco del Dim in versione one-man-band con chitarra acustica, grancassa, charleston e voce. Proporrà brani inediti, cover e parte del repertorio della band in una versione solitaria che spesso usa per testare i nuovi brani degli Zen Circus prima che diventino gli inni di una delle band indipendenti più “cantate” d’Italia. A seguire dj set indie rock di Vincent Vega.

Il folk più contaminato colorerà la serata del 18 febbraio. In arrivo Honeybird & The Birdies e Unavez. I primi, formati sull’asse Los Angeles-Catania-Anzio mescolano strumenti, ritmi ed energie da tutto il mondo. Gli Unavez scavano invece nel passato alla ricerca dello swing della “Dolce Vita”, dell’aria irrespirabile dei jazz club, dove il fumo del sigaro, il sapore del whisky e l’eccitante burlesque si fondevano in un clima maico che ha fatto epoca. Spazio all’elettronica il 25 febbraio con due personaggi straordinari: il batterista ElectroJJ, veterano della scena veronese, già dietro alle pelli con O’Ciucciariello e The Banditi, si lancerà in un infuocato set elettronico. A seguire Cobol Pongide, un talento fuori dagli schemi. Se pensate che non sia possibile suonare Gameboy, Commodore 64 e tastiere Bontempi facendo cantare un robot della Giochi Preziosi, il guru romano della toymusic vi farà ricredere.

Dopo un mese di turbinio musicale, venerdì 4 marzo il Dim Live chiude i battenti col botto. Per stordire definitivamente i sensi del pubblico, il Dim presenta una serata che unirà la psichedelia alla techno, con i Mr.Haiku e alle cavalcate funk-rock con i Chupaconcha, duo tromba-batteria attivissimo a Barcellona. Promettono di unire il Miles Davis dei primi anni ‘70 ai Led Zeppelin e siamo sicuri che sapranno mantener fede alla parola data.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sul palco del Dim la migliore musica alternativa italiana

VeronaSera è in caricamento