rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Eventi

Sir Elton John conquista l'Arena

Il baronetto in scena con il meglio della quarantennale carriera

Rieccolo, il baronetto Elton. Si ripresenta in Arena, dove mancava dal maggio del 2002, e in un attimo il pubblico è ai suoi piedi. Palco minimalista, band delle grandi occasioni, il pianista di Pinner entra in scena dopo la performance di Anastacia: completo scuro, camicia di un blu scintillante, immancabile pianoforte a coda, sfodera il meglio della sua quarantennale carriera. Attacca con Funeral, seguita da Saturday Night’s Alright For Fighting. Poi il gioiello di Burn Down The Mission, e ancora Goodbye Yellow Bri¬ck Road. Poi Blues, Daniel, Honky Cat, I want love, per piombare al centro della scena con le note di Rocket Man. Tregua, per dare spazio a  Sad Songs (Say So Much), Sorry Seems To Be The Hardest Word, Tiny Dancer e Sacrifice.

Un salto in avanti negli anni con Don’t Let The Sun Go Down On Me, per poi rituffarsi nel passato con All The Girls Love Alice e Candle In The Wind, epoi ancora Skyline Pigeon. Seguono Are You Ready For Love, e le super hits come Bennie And The Jets, The Bitch Is Back, cantata e suonata saltando sul pianoforte, e Crocodile Rock, capace di incendiare l'Arena. Il finale è per I’m Still Standing e per quella che è stata votata come la canzone più bella di ogni tempo: Your Song. Alla fine, tutti in piedi per sir Elton.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sir Elton John conquista l'Arena

VeronaSera è in caricamento