In Sala Birolli la mostra fotografica "Zai. Un percorso di comunicazione visiva"

  • Dove
    Sala Birolli
    Via Macello
  • Quando
    Dal 04/05/2019 al 12/05/2019
    Dal lunedì al venerdì dalle 17:00 alle 19:30. Il sabato e domenica dalle 10 alle 12:30 e dalle 15:00 alle 19:30
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni
    Sito web
    quintaparete.it

Sabato 4 maggio alle 18:00, presso Sala Birolli, inaugura la mostra fotografica “Zai. Un percorso di comunicazione visiva”. L’esposizione, ideata da Vittorio Rossi dell’APS Magazzino Verona e curata dal medesimo insieme a Federico Martinelli dell’Associazione Culturale Quinta Parete di Verona, che ne è l’organizzatrice, vanta il patrocinio del Comune di Verona - Assessorato al Decentramento Marco Padovani – e presenta il lavoro di 55 fotografi tra i 14 e i 73 anni.

Ancora una volta Quinta Parete, all’interno dello spazio dell’ex macello (accesso da Via Filippini e da via Ponte Aleardi all’interno del più ampio complesso del Centro Botteghe Artigiane), propone un evento fotografico che vede impiegati numerosi amatori, appassionati, emergenti ed esperti di quest’arte, nell’ottica di proporre sempre progetti innovativi. L’iniziativa, in particolare, è nata nell’ambito degli incontri sulla cultura fotografica tenuti da Vittorio Rossi all’interno dello spazio Cabaret Voltaire nell’ottica di un’ampia diffusione della fotografia.

Partner dell’evento in Sala Birolli sono Benacus Arte, la Cantina Vinicola Paolo Cottini, La Tigella e Benacus Arte, che sostengono da tempo le iniziative dell’Associazione.

È Martinelli a specificare:

«Dopo il successo delle ultime mostre dedicate al racconto del tessuto urbano “Impronte 4”, “Istinto Urbano. Geometria, astrazione, metafisica”, “Zai. Un percorso di comunicazione visiva” si inserisce come un ideale completamento di un percorso in evoluzione, che porterà a Verona altre mostre sull’argomento».

Rossi sottolinea la particolarità del linguaggio fotografico:

«La paura, che forse è la più arcana delle emozioni primarie è sempre uguale sia che ad averla sia un bambino sia che si tratti di un anziano. Anche la fotografia è un linguaggio unico e primario. Da queste considerazioni è nata questa mostra, che può essere considerata come esperimento collettivo dal risultato sorprendente.

Uno solo scatto per ogni autore per sintetizzare il luogo, un posto formalmente non bello ma che esercita un fascino irresistibile e unico nel suo genere e che merita di essere valorizzato».

Conclude Martinelli:

«La giovane età di chi si affaccia a quest’arte per la prima volta -o che vi si è affacciato da poco- e la maturità di chi ha la padronanza del mezzo da oltre cinquant’anni, sono uno dei punti di forza di un progetto che vuole essere un omaggio a un quartiere sospeso tra archeologia industriale e nuove costruzioni, frutto di architetture anche audaci e innovative. Ci sono poi, oltre alla differente padronanza tecnica, tutte le sensibilità che portano, gli autori di ogni scatto, a valorizzare ora un aspetto, ora un altro. Che sia la differenza generazionale, che sia semplicemente la necessità di fissare un dato attimo anche per questioni ambientali o temporali, ciò che l’osservatore può individuare è un percorso genuino e d’istinto verso la contraddittorietà e il fascino di un quartiere sospeso tra memoria e innovazione».

Dopo l’inaugurazione del 4 maggio alle 18:00, alla presenza dei curatori, dei fotografi e delle autorità, la mostra sarà aperta dal lunedì al venerdì dalle 17:00 alle 19:30. Il sabato e domenica dalle 10 alle 12:30 e dalle 15:00 alle 19:30. L’ingresso è libero

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Romeo&Juliet experience: visita guidata alla mostra

    • dal 2 gennaio al 16 dicembre 2019
    • Centro Storico di Verona
  • "Il tempo di Giacometti da Chagall a Kandinsky" in mostra alla Gran Guardia

    • dal 16 novembre 2019 al 5 aprile 2020
    • Palazzo della Gran Guardia
  • I caveau dei grandi musei italiani fotografati da Mauro Fiorese in mostra alla Gam di Verona

    • dal 5 aprile 2019 al 26 gennaio 2020
    • Galleria d’Arte Moderna Achille Forti

I più visti

  • Romeo&Juliet experience: visita guidata alla mostra

    • dal 2 gennaio al 16 dicembre 2019
    • Centro Storico di Verona
  • Artigianato e specialità enogastronomiche: a Verona i fantastici Mercatini di Natale 2019

    • Gratis
    • dal 15 novembre al 26 dicembre 2019
    • Piazza dei Signori, Cortile Mercato Vecchio, Via della Costa, Piazza Indipendenza, Piazza Viviani, Lungadige San Giorgio, Ponte Pietra, Ponte Scaligero di Castelvecchio e Piazza San Zeno
  • "Il tempo di Giacometti da Chagall a Kandinsky" in mostra alla Gran Guardia

    • dal 16 novembre 2019 al 5 aprile 2020
    • Palazzo della Gran Guardia
  • Colori, suoni e sapori natalizi a Lazise per lo splendido Mercatino di Natale

    • Gratis
    • dal 23 novembre 2019 al 6 gennaio 2020
    • Piazza Vittorio Emanuele
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    VeronaSera è in caricamento