menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Lessinia la bandiera in festa", la comunità montana apre al turismo

L'identità e lo sviluppo del territorio sono i temi approfonditi nel convegno che si terrà il 13 ottobre a San Rocco di Piegara. Molte sono le iniziative ludiche ed enogastronomiche del 14

Oggi, nella Sala Rossa del Palazzo Scaligero, il presidente Giovanni Miozzi ha presentato le nuove iniziative di valorizzazione del territorio della Lessinia. Erano presenti Fabio Erbisti, sindaco di Roverè Veronese, Gianluca Benato, assessore comunale di Grezzana, Fabio Baltieri, presidente Consorzio Pro Loco Lessinia, Ivano Dal Dosso, presidente Pro Loco di San Rocco di Piegara.

L'identità e lo sviluppo del territorio sono i temi approfonditi nel convegno che si terrà sabato 13 ottobre a San Rocco di Piegara. Molte sono, invece, le iniziative ludiche ed enogastronomiche di domenica 14.

“Sono molto contento -dice il presidente Miozzi - di poter presentare una nuova iniziativa organizzata dalla Pro-Loco Lessinia. La Provincia scaligera ha, infatti, tante realtà da valorizzare tra cui la montagna, che si può considerare come una stupenda terra di conquista. Dalle ultime stime di analisi del settore turistico già risulta che l'incremento di visitatori nelle aree montane è pari al 50%. L'area montuosa veronese non manca certo di risorse e bellezze caratteristiche, né di prodotti tipici che vanno fatti conoscere a tutti. Ben vengano, quindi, manifestazioni come 'Lessinia la bandiera in festa',  che si inserisce tra le attività che hanno l'obiettivo di promuovere il territorio”. 

Il sindaco Roverè Veronese di Erbisti prosegue: “Credo che la Lessinia abbia a disposizione un grande potenziale di attrazione turistica e di sviluppo. Ed è soprattutto in periodi di crisi come questo che dobbiamo cogliere l'occasione per sfruttare al meglio queste potenzialità e queste risorse. Bisogna essere bravi a fare squadra perché il turista deve essere ospitato e accolto sempre nel migliore dei modi. Sotto la nostra “Bandiera in Festa” devono esserci i diritti ma anche i doveri, primo tra tutti quello di ben amministrare e spendere soldi e risorse in maniera corretta: vogliamo far parte di un Paese che deve rimanere unito in tutti i suoi doveri”.

“La bandiera, simbolo dell'amore verso il nostro territorio, compirà un viaggio tra le diverse zone della Lessinia che ci auguriamo sia propositivo: dovrà, infatti, legare ancora di più le comunità e consentire un fiorente sviluppo turistico” conclude l'assessore di Grezzana Benato

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento