A Palazzo Camozzini l'evento site specific del pittore Federico Ferrarini "Wormhole Vesseldata"

Venerdì 8 e sabato 9 giugno nella splendida cornice di Palazzo Camozzini a Verona, Federico Ferrarini, pittore veronese che vanta significative esperienze in Italia e all’estero, presenta al pubblico la sua nuova opera site-specific dal titolo Wormhole Vesseldata.

Il Sole pittorico, l’archetipo che negli anni Ferrarini ha rappresentato su tela in molteplici sfumature e riflessi quale elemento simbolico composto da infiniti segni o graffi da lui nominati monoliti e che rappresenta il fulcro e l’ispirazione per ogni sua opera, si materializza per l’occasione in una scultura in dialogo con un Sole su tela.

L’intento dell’artista è di creare un continuum tra Sole pittorico/ Sole scultura/ ambiente circostante/ pubblico in una comunicazione spazio-temporale dove tutto e tutti coesistono, riecheggiando la teoria della relatività di Einstein.

“Nella mia idea - afferma Ferrarini - Wormhole Vesseldata vuole rappresentare proprio questo: un punto di collegamento con altre dimensioni, un passaggio spazio-temporale attraverso cui differenti elementi possono incontrarsi e come un’energia unica spostarsi in altre dimensioni creando qualcosa che prima non esisteva, pur rimanendo se stesse”.

“Nel Salone degli Dei di Palazzo Camozzini attraverso la scultura, la pittura e il loro dialogo - dichiara il critico d’arte e curatore Camilla Compagni - questo concetto si realizza e permette allo spettatore di calarsi in una dimensione dove è possibile sondare dall’interno la filosofia artistica di un protagonista del contemporaneo colto e intelligente come Ferrarini per il quale la stessa location, assolutamente non casuale, ha valore nella genesi dell’opera. Il palazzo enfatizza il concetto dell’installazione poiché è esso stesso la rappresentazione di una stratificazione spaziale e temporale; spaziale perché sorge sul tracciato del cardo romano della Verona del I secolo, e temporale perché la struttura porta architettonicamente traccia di tutte le epoche che ha attraversato, da quella medievale in avanti.”

Programma

venerdì 8 giugno dalle ore 19:30 Inaugurazione su invito

sabato 9 giugno dalle ore 19:30 Open happening

con intervento del compositore Paolo Piaser e del dj Alessandro Cailotto

Palazzo Camozzini

Salone degli Dei

Via S. Salvatore Vecchio, 6 - Verona

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • "Contemporanee / Contemporanei", oltre 80 artisti in mostra al Polo Santa Marta

    • Gratis
    • dal 10 settembre 2019 al 10 marzo 2024
    • Polo Santa Marta
  • Alla Galleria d'Arte Moderna la mostra dedicata a Ugo Zannoni a Verona

    • dal 2 febbraio al 31 dicembre 2021
    • Galleria d’Arte Moderna Achille Forti
  • Palazzo Maffei Casa Museo a Verona propone "La scienza nascosta nell'arte"

    • Gratis
    • dal 13 novembre 2020 al 15 giugno 2021
    • Online

I più visti

  • "Contemporanee / Contemporanei", oltre 80 artisti in mostra al Polo Santa Marta

    • Gratis
    • dal 10 settembre 2019 al 10 marzo 2024
    • Polo Santa Marta
  • "Lavatoi, busi e...sparasine", escursione guidata tra gli angoli suggestivi di Avesa

    • solo domani
    • 18 aprile 2021
    • Appuntamento in Via Messer Ottonello, dietro la Chiesa di San Martino ad Avesa
  • Alla Galleria d'Arte Moderna la mostra dedicata a Ugo Zannoni a Verona

    • dal 2 febbraio al 31 dicembre 2021
    • Galleria d’Arte Moderna Achille Forti
  • A San Zeno c'è aria di primavera con l'edizione speciale di Verona Antiquaria

    • solo domani
    • Gratis
    • 18 aprile 2021
    • Piazza San Zeno
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    VeronaSera è in caricamento