L'arte della pubblicità rivive in Sala Birolli con un incontro dedicato al veronese Codognato

L’inconfondibile P allungata del logo Pirelli, i primi manifesti della Fiat, quando ancora faceva biciclette, i leggendari manifesti delle auto più importanti dell’epoca, i primi manifesti dell’Ente Lirico, di Fiera Cavalli e delle nascenti fiere e industrie nazionali, tutto questo sarà raccontato giovedì 11 ottobre alle 18:30 in un incontro tenuto da Federico Martinelli presso Sala Birolli, all’Ex Macello di Verona al quartiere Filippini.

«La pubblicità è la prima vera arte di massa», sottolinea Martinelli. «Durante i primi anni del Novecento importanti artisti iniziarono a dedicare, sempre più spesso, il loro talento a servizio dell’industria realizzando dei veri e propri capolavori di disegno e colore».  E così le strade italiane diventano testimoni del racconto della nascente industria, degli eventi più significativi, dei raduni, della nascita di magazzini e centri commerciali. È il momento dei manifesti che cambiano, energicamente, le modalità di comunicazione, che diventano sempre più parte del quotidiano, spalancandosi, agli occhi della gente, con la loro bellezza, con le loro immagini e con una ricerca di caratteri e slogan sempre più studiati e specifici.

Cappiello, Dudovic, Mataloni, Metlicovitz, Depero furono tra i più significativi rappresentati di quest’arte. Ma, forse molti non sanno che i l’autore dei manifesti dei quali parlavamo e di quel famoso logo dedicato ai pneumatici, era un veronese. Ebbene si, Plinio Codognato, agli albori del secolo scorso, riuscì a raccontare il fervore culturale e industriale, riuscì a portare il nome della sua città sulle pareti di tutta Italia.

Provate a pensare a un grande manifesto Fiat, o a una gigantografia di un manifesto dedicato alle motociclette Frera. O, ancora, dolci visi giovanili testimoni di ditte e prodotti d’eccellenza gastronomica… la maggior parte di  questi erano firmati Codognato, il pittore veronese della pubblicità. Ne arrivò a realizzare circa 1500.

Martinelli, dopo una premessa e una contestualizzazione storica si soffermerà sulle immagini e sulle figurazioni di Codognato, raccontando come l’artista fu in grado di spaziare tra «racconti pubblicitari di sapore ottocentesco a rombanti e velocissimi tratti in pieno stile futurista. Codognato fu un eccellente artista e un pioniere in campo pubblicitario».

Durante l’evento interverrà l’attore Alessandro Ambrosi leggendo alcune poesie selezionate tra le significative del periodo e capaci di sintetizzare il ritmo della città e dell’evoluzione rapida della società.

Verona sarà protagonista di tutta la giornata. Terminato l’incontro, infatti, chi vorrà potrà cenare il Sala per poi soffermarsi alla proiezione fotografica “Sguardi urbani all’ombra dell’Adige”, prevista alle ore 21:00 e dedicata a suggestive immagini di una Verona tra bianco e nero e colori, tra prospettive originali e inconsuete.

Nello stesso contesto è allestita la mostra “Istinto Urbano”, esposizione fotografica a ingresso gratuito visitabile fino al 14 ottobre dal lunedì al venerdì dalle 16:00 alle 20:00 e il sabato e domenica dalle 10:00 alle 20:00.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Oppeano, Festa della Donna: gli appuntamenti dedicati al mondo femminile

    • da domani
    • Gratis
    • dal 5 al 12 marzo 2021
    • Online
  • Dante credente in cammino: tre incontri online

    • Gratis
    • dal 1 febbraio al 15 marzo 2021
    • Canale YouTube Diocesi di Verona
  • Otto incontri online per imparare a leggere, con il cuore

    • dal 12 gennaio al 9 marzo 2021
    • Online

I più visti

  • Parco Giardino Sigurtà riapre con ingresso libero alle donne per la festa dell'8 marzo 2021

    • dal 7 al 8 marzo 2021
    • Parco Giardino Sigurtà
  • "Contemporanee / Contemporanei", oltre 80 artisti in mostra al Polo Santa Marta

    • Gratis
    • dal 10 settembre 2019 al 10 marzo 2024
    • Polo Santa Marta
  • Alla Gran Guardia di Verona la mostra fotografica "Hope" per il Prix Pictet

    • Gratis
    • dal 18 febbraio al 20 marzo 2021
    • Palazzo della Gran Guardia
  • Alla Galleria d'Arte Moderna la mostra dedicata a Ugo Zannoni a Verona

    • dal 2 febbraio al 31 dicembre 2021
    • Galleria d’Arte Moderna Achille Forti
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    VeronaSera è in caricamento