Matt Elliott live al Colorificio Kroen lunedì 26 febbraio

Torna al Colorificio Kroen di Verona lunedì 26 febbraio il cantautore di Bristol (ma francese d'adozione) Matt Elliott, ex rappresentante della scena elettronica inglese con i Third Eye Foundation, e oggi sublime maestro del folk mitteleuropeo contemporaneo. Autore di album meravigliosi, tutti all’insegna di uno spleen cupo, quasi rassegnato alla follia del mondo, canta l’esperienza del dolore vista come forma di rivendicata maturità, fino al punto in cui la tristezza e la frustrazione di un uomo nella sua lenta caduta si trasvalutano in un’ascesi alla bellezza.

In apertura Sacromonte, progetto di Alberto Lucendo (musicista e ingegnere del suono spagnolo di base a Berlino) in bilico tra modern classical e rarefatte atmosfere post-rock.

Lunedì 26 febbraio 

MATT ELLIOTT
(sad folk / songwriting)
SACROMONTE
(modern classical / post rock)

(fonte Facebook)

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Fondazione Arena propone il "Nabucco" firmato da Arnaud Bernard

    • dal 14 aprile al 14 maggio 2021
    • Online
  • L’Histoire du Soldat di Stravinsky con Peppe Servillo al Teatro Ristori

    • Gratis
    • 24 aprile 2021
    • Teatro Ristori

I più visti

  • "Contemporanee / Contemporanei", oltre 80 artisti in mostra al Polo Santa Marta

    • Gratis
    • dal 10 settembre 2019 al 10 marzo 2024
    • Polo Santa Marta
  • Alla Galleria d'Arte Moderna la mostra dedicata a Ugo Zannoni a Verona

    • dal 2 febbraio al 31 dicembre 2021
    • Galleria d’Arte Moderna Achille Forti
  • Al Parco Giardino Sigurtà il festival della bellezza floreale con "Tulipanomania"

    • dal 7 marzo al 30 aprile 2021
    • Parco Giardino Sigurtà
  • Palazzo Maffei Casa Museo a Verona propone "La scienza nascosta nell'arte"

    • Gratis
    • dal 13 novembre 2020 al 15 giugno 2021
    • Online
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    VeronaSera è in caricamento