Al Vecio Macello presentazione del libro "La Nave di San Fermo. Storia e immagini dall’ultimo restauro"

Mercoledì 13 febbraio alle 18, al ristorante Vecio Macello del quartiere Filippini, si terrà la presentazione del libro "La Nave di San Fermo. Storia e immagini dall’ultimo restauro" scritto dalla giornalista e storica dell’arte Erika Prandi. Dialogherà con l’autrice il giornalista collaboratore de L’Arena Marco Cerpelloni. Al termine della presentazione sarà offerto un piccolo aperitivo.

Il libro, edito da Stimmgraf, raccoglie fotografie ravvicinate del soffitto ligneo a carena di nave rovesciata e documenta i procedimenti di restauro eseguiti sullo stesso. Inoltre, cerca di tracciare la storia del soffitto raccontandone i limiti temporali e gli artisti coinvolti. Esso rappresenta il primo tentativo di raccogliere in modo organico ogni informazione riguardante tale manufatto, considerato un unicum nella storia dell’arte mondiale per la sua complessa struttura architettonica e la ricca pinacoteca di busti di santi in esso conservata, ad oggi la più antica e completa di Verona.

Il volume rispecchia la volontà di creare una pubblicazione snella e facilmente comprensibile anche ai non addetti ai lavori.

Il libro è patrocinato dal Vicariato per la Cultura, l’Università e il Sociale della Diocesi di Verona, dalla parrocchia di San Fermo, dal Comune di Verona e dall’associazione Chiese Vive.

Il Vecio Macello è uno storico ristorante sito nel cuore del centro storico di Verona. Da novembre 2018 la sua gestione è cambiata e con lei anche la cucina. Prevalentemente a base di pesce, i piatti sono curati e raffinati con una grande attenzione alle materie prime e all'equilibrio dei sapori.

È aperto dal lunedì alla domenica sia a pranzo che a cena in via Macello 8.

Per informazioni: 045 803 0348, oppure pagina facebook @RistoranteVecioMacello.

Il Vecio Macello, all’inizio del secolo scorso, era un insieme di locali utilizzati per la lavorazione delle carni appena macellate: alzando lo sguardo potrete vedere un sistema reticolare di tubature, utilizzate per la pressione del vapore, necessario per alcune procedure di pastorizzazione e preparazione delle carni. A quel tempo la sponda dell’Adige, dove c’era il Macello, formava una lingua di terra emersa ricca di palafitte e di attracchi per le chiatte che risalivano il fiume dall’Adriatico, portando con loro merci, spezie e pesce fresco assicurato dalla vicinanza con la vivace Venezia, simbolo e motore di un florido commercio alimentare e non solo. Proprio il ricordo di quel mercato eterogeneo ha ispirato la nostra cucina, sintesi e combinazione di carne e pesce, un insieme circoscritto di materie prime selezionate secondo la freschezza e ciò che offre il nostro territorio. Quello che cerchiamo di offrirvi non è solo dell’ottimo cibo, ma anche un piccolo ricordo di questa grande tradizione culinaria locale.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • "Esperimenti online" per i bambini a Natale grazie al Children’s Museum

    • Gratis
    • dal 2 al 30 gennaio 2021
    • Online
  • Veronesi illustri, un focus dedicato ad Emilio Salgari

    • solo oggi
    • Gratis
    • 19 gennaio 2021
    • Online
  • Otto incontri online per imparare a leggere, con il cuore

    • dal 12 gennaio al 9 marzo 2021
    • Online

I più visti

  • "Contemporanee / Contemporanei", oltre 80 artisti in mostra al Polo Santa Marta

    • Gratis
    • dal 10 settembre 2019 al 10 marzo 2024
    • Polo Santa Marta
  • Palazzo Maffei Casa Museo a Verona propone "La scienza nascosta nell'arte"

    • Gratis
    • dal 13 novembre 2020 al 15 giugno 2021
    • Online
  • "Esperimenti online" per i bambini a Natale grazie al Children’s Museum

    • Gratis
    • dal 2 al 30 gennaio 2021
    • Online
  • Fondazione Arena presenta l'Aida di Verdi nella versione del centenario

    • dal 14 gennaio al 14 febbraio 2021
    • Online
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    VeronaSera è in caricamento