rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Eventi

L'Unicef per lo sviluppo della settima arte

Al Virtus di Sommacampagna l'iniziativa della compagnia "I Gutturni"

Anche il 2010 vede il comune veronese di Sommacampagna coinvolto nel progetto “A teatro con mamma e papà”  per la settima edizione del "Festival nazionale di teatro per bambini e famiglie". L’assessore alla cultura, Stefano Adami, conferma la sua convinzione che questa iniziativa rivesta una valenza non solo culturale, ma che allo stesso tempo sia una buona occasione per condividere in famiglia il divertimento del teatro. La manifestazione è ideata ed organizzata dalla Compagnia Teatrale "I Gutturni" di Villafranca di Verona, e coinvolge attivamente il comune di Sommacampagna, insieme ad altri comuni della provincia veronese, godendo della collaborazione della provincia di Verona, della regione Veneto e con il patrocinio dell’Unicef.

Il primo appuntamento è per domenica 10 gennaio, alle ore 16.30 presso il Teatro Virtus di Sommacampagna, dove la compagnia il “Carro dei Comici” presenterà lo spettacolo "Maga Merlina e il viandante" con Anna Bresaola e Claudio Messini per la regia dello stesso Claudio Messini. . Il biglietto di ingresso è di 4 euro. Liberamente ispirata a "La storia del viandante", la fiaba in realtà nasce come favola per adulti, per far capire che a volte gli errori che si commettono con i propri figli sono proprio quelli di considerare Il bambino immaginario (quello disegnato nella propria mente) e non il bambino reale. I linguaggi utilizzati sono molteplici (mimo, giocoleria, fiabe, burattini), e la musica sarà scelta tra i più bei film d'animazione di casa Disney. La rassegna è accompagnata da un importante premio: il “Premio Provincia per l’Educazione” che invita le famiglie a privilegiare il teatro ad altre forme di comunicazione che non favoriscono il corretto sviluppo della mente dei più piccoli.


Prima di ogni rappresentazione, i genitori/spettatori verranno dotati di una scheda di votazione in cui dovranno giudicare i valori educativi, etici ed estetici che concorrono a rendere premiabile lo spettacolo segnalato. Al termine della rassegna, verrà estratta una scheda che frutterà al possessore una borsa teatrale di 100 euro. Questa cifra dovrà essere utilizzata per l’educazione teatrale dei figli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Unicef per lo sviluppo della settima arte

VeronaSera è in caricamento