La Valpolicella si interroga sulle nuove tipologie di irrigazione

A San Pietro in Cariano il convegno "L'irrigazione in Valpolicella, esperienze 2012 e sviluppi futuri"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeronaSera

"L'irrigazione in Valpolicella, esperienze 2012 e sviluppi futuri" è il titolo del convegno che il Consorzio Valpolicella organizza il 4 dicembre alle 17,30 presso il Teatro Parrocchiale di San Pietro In Cariano - Piazza San Giuseppe (Circolo Noi).

Si tratta di un incontro che vuole fare il punto sulla situazione climatica, alla luce dei cambiamenti ormai conclamati e che stanno condizionando di anno in anno anche la viticoltura del nostro territorio.

Per dimostrare che di cambiamento si tratta, verrà presentata l'evoluzione delle temperature negli ultimi dieci anni. Verranno inoltre spiegate l'influenza dell'andamento meteorologico particolarmente caldo e siccitoso della scorsa campagna e le problematiche che l'eccesso di caldo e la carenza di acqua nel terreno provocano sulle piante. Si parlerà poi del ruolo del Consorzio di Bonifica e delle sue potenzialità.

Queste le relazioni:

  • Introduzione ai principali caratteri climatici della Valpolicella (Renzo Caobelli - Agronomo - Consorzio Tutela Vini Valpolicella)
  • L'andamento climatico del 2012 e la vite: aspetti fisiologici ed agronomici (Diego Tomasi - Ricercatore - CRA-Viticoltura - Conegliano Veneto)
  • Il Consorzio di Bonifica Veronese per l'irrigazione e la difesa idraulica del territori (Andrea De Antoni - Direttore Area Tecnica - Consorzio Bonifica Veronese.

Seguirà il dibattito. Il convegno è realizzato in collaborazione con Consorzio di Bonifica Veronese, Banca della Valpolicella Credito Cooperativo di Marano e Arpa Speciali Srl.

Torna su
VeronaSera è in caricamento