Alla Loggia di Fra Giocondo "Nell'incendio e oltre", la poesia tra ebbrezza e sensualità

Sarà sabato 8 aprile (alle ore 21.30 presso la Loggia di Fra Giocondo in Piazza Dante) a Verona, lo spettacolo di Daniel Cundari, giovane ma già apprezzato poeta, che in occasione della famosa fiera Vinitaly - grazie all’Accademia Mondiale della Poesia e in collaborazione con la Regione Calabria - proporrà un ideale viaggio nel mondo della letteratura e del vino, interpretando brani di celebri autori, da Catullo a Pessoa, da Dante a Majakovskij. È possibile prenotarsi all’evento direttamente a questo link: https://www.eventbrite.it/edit?eid=33217789302

Le voci di alcuni fra i più grandi interpreti della poesia mondiale, in italiano e dialetto, si fonderanno per portare in scena, tutto il fascino e l'energia di versi e suggestioni senza tempo. Questo è lo spirito dello spettacolo "nell'incendio e olre", un reading che abbina in un'unica partitura parole e musica dal vivo, grazie alla bravura di Sasà Calabrese che accompagnerà il poeta suonando il contrabbasso. “Un percorso intenso e appassionante - dichiara Cundari - un progetto coraggioso in cui il ritmo dei versi e quello della musica si incastrano l'uno nell'altro convertendo la poesia in evento eccezionale e riconsegnandola, nello spazio segreto e intimo della dimensione scenica, a un coinvolto pubblico di lettori e ascoltatori.”

Daniel Cundari è nato nel 1983 a Cuti, un caratteristico rione di Rogliano, paese della Calabria in provincia di Cosenza. Poeta, narratore e performer plurilingue animato da un forte vitalismo, ha portato la lingua della sua terra in giro per il mondo: dalla Spagna alla Slovacchia, dalla Germania alla Cina. Fondamentale nella sua formazione artistica, dopo le esperienze senesi e romane, la frequentazione assidua dei maggiori artisti di Granada, città che ha segnato profondamente la sua voce poetica. Precursore del repentismo cutise*, fondatore di locali e centri di aggregazione culturale nel suo luogo di origine, Premio Pericle d'oro "per le sue letture infinite e l'incessante impegno letterario, contraddistinto sin da età giovanissima, da sicurezza di timbro e rigore formale, uniti a una saggezza adulta pervasa da sensualità panica", nel 2009 è stato il più giovane autore straniero di sempre, ospite della prestigiosa Cátedra Federico García Lorca. Attraverso il Premio Genil, normalmente attribuito a poeti iberici, Daniel Cundari ha pubblicato in spagnolo Geografía feroz. Collabora con musicisti di chiara fama, interpretando diversi spettacoli tratti dai suoi testi. Del 2013 è la sua partecipazione all'Ars Poetica di Bratislava, con altri trenta artisti performativi provenienti da ogni angolo del mondo. Innumerevoli i suoi saggi su riviste e antologie (da Borges a Marías, da Tabucchi a Magris) e, tra gli altri, Cesare Pavese e l'America per la prestigiosa Quimera, Revista de Literatura. Ha riportato dall'italiano allo spagnolo tutte le poesie di Gesualdo Bufalino e in dialetto calabrese molti autori, da Kavafis ad Aleixandre, da Alberti a Mandelstam. Le sue poesie sono tradotte in diverse lingue.

Sasà Calabrese, (basso e contrabbasso) essenzialmente autodidatta, ha però progressivamente integrato la crescita teorica e strumentale venendo a contatto con molteplici figure di rilievo, partecipando a vari stages, seminari e master class. Ha suonato e collaborato con Pietro Condorelli, Marco Tamburini, Giuseppe Bassi, Antonio Onorato, Joe Amoruso, GIgi Cifarelli, Cristal White, Max Ionata, Achille Succi, Mario Raja, Dan Kinzelman, Robertinho De Paula, Sandro Satta, Eric Daniel, Felice Clemente, Mike Applebaum , Luca Aquino, Joe Barbieri, Gegè Telesforo, Beverly Lewis, Lutte Berg, Nel 2007 incide il con gli SMAF QUARTET "Poesie di carta" per la Picanto Records distribuito EGEA . Per la stessa etichetta incide con il progetto Màs en Tango e Balkanica. Collaborazioni nel Pop con Federico Zampaglione [Tiromancino], Linda Valori, Jenny B, Simona Bencini, Mario Venuti, Rossana Casale, Pierdavide Carone, Enrico Ruggeri, Fausto Mesolella, amedeo Minghi ed altri. Suona stabilmente nella formazione della famosa cantautrice Mariella Nava. Fa parte come contrabbassista/attore dell'ultimo spettacolo "Nuda e Cruda" di e con Anna Mazzamauro, suonando ed arrangiando insieme con i Más en Tango le musiche composte da Amedeo Minghi. Premio Marco Tamburini 2016.

 L'Accademia Mondiale della Poesia nasce a Verona il 23 giugno 2001 e riunisce 60 poeti, tra i più famosi al mondo, fra cui anche i Premi Nobel della Letteratura, Wole Soyinka, Derek Walcott, Seamus Heaney e, tra i soci fondatori, il grande poeta italiano Mario Luzi. La proclamazione del 21 marzo Giornata Mondiale della Poesia da parte dell’UNESCO, ha reso necessaria la costituzione di un’Istituzione che raggruppasse poeti in rappresentanza dei cinque continenti con lo scopo di promuovere la poesia in tutto il mondo. Obiettivo statutario dell’Accademia Mondiale della Poesia è quello di celebrare ogni anno, la Giornata Mondiale della poesia proclamata dall’UNESCO, con un grande evento poetico-musicale e quello di rafforzare la diffusione della poesia con particolare attenzione alle nuove generazioni con la promozione di Premi, Concorsi, Convegni.

(fonte foto Accademia Mondiale della Poesia)

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Arteven presenta: "Leopardi. Una vita al limite", spettacolo con Giacomo Rossetto

    • da domani
    • Gratis
    • dal 9 al 11 aprile 2021
    • Online
  • Fondazione Aida presenta lo spettacolo per ragazzi "Dov'è finita la mia ombra"

    • 18 aprile 2021
    • Online

I più visti

  • "Contemporanee / Contemporanei", oltre 80 artisti in mostra al Polo Santa Marta

    • Gratis
    • dal 10 settembre 2019 al 10 marzo 2024
    • Polo Santa Marta
  • Passeggiata guidata a Verona sulle colline degli Asburgo

    • solo oggi
    • 11 aprile 2021
    • Ritrovo davanti alla Chiesa di San Giorgio in Braida
  • Alla Galleria d'Arte Moderna la mostra dedicata a Ugo Zannoni a Verona

    • dal 2 febbraio al 31 dicembre 2021
    • Galleria d’Arte Moderna Achille Forti
  • Palazzo Maffei Casa Museo a Verona propone "La scienza nascosta nell'arte"

    • Gratis
    • dal 13 novembre 2020 al 15 giugno 2021
    • Online
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    VeronaSera è in caricamento