rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Eventi

Il genio di Rodari torna con Un sasso nello stagno

Il ritratto dello scrittore di Omegna in scena mercoled 18 maggio, alle ore 17.30, in Gran Guardia

Gianni Rodari torna a Verona e lo fa mercoledì 18 maggio, alle ore 17.30 nella Sala Convegni del Palazzo della Gran Guardia, grazie alla proiezione gratuita del documentario "Un sasso nello stagno. Storia e storie di Gianni Rodari". L’evento è inserito nel cartellone de Maggio Scuola organizzato dall’assessorato all’Istruzione del Comune di Verona.

Il documentario è un ritratto dello scrittore di Omegna, diretto da Felice Cappa e prodotto da Fondazione Aida (in collaborazione con Palco e Retropalco Raitre e Rai Trade), che ripercorre le tappe della formazione di Rodari, l’evoluzione del suo pensiero poetico e gli aspetti che hanno inciso, e continuano a incidere, sull’immaginario contemporaneo. Partendo dall’archivio Rai, televisivo, radiofonico e utilizzando esclusivamente le parole di Gianni Rodari il documentario ripercorre le tappe della sua formazione e l’evoluzione del suo pensiero poetico guardando soprattutto agli aspetti che hanno inciso e continuano ad incidere sull’immaginario contemporaneo.


Nel film s’intrecciano interviste, materiali inediti, fino ad ora conservati esclusivamente nelle Teche Rai e gentilmente forniti dalla famiglia Rodari, e viaggi nei luoghi ‘rodariani’: da Omegna a Gavirate, passando per Milano si arriva a Roma e a Manziana sul Lago di Bracciano. Agli interventi, alle interviste e ai programmi realizzati per radio e Tv, si aggiungono le riprese che documentano le visite di Rodari nelle scuole e i numerosi laboratori grazie ai quali Rodari ha trasformato i bambini da fruitori passivi in veri e propri co-autori delle sue storie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il genio di Rodari torna con Un sasso nello stagno

VeronaSera è in caricamento