Giornata della memoria, il programma completo delle celebrazioni a Verona

Con l’esposizione in piazza Bra del carro ferroviario utilizzato per le deportazioni nei campi di sterminio, prendono avvio mercoledì 20 gennaio le iniziative dedicate alla Giornata della Memoria, promosse dalla Prefettura e dal Comune di Verona.
Questo il programma delle celebrazioni dal 20 gennaio al 5 febbraio.

Mercoledì 20 gennaio, alle ore 17.30, nella sala convegni della Gran Guardia, si terrà la presentazione del libro di Giuseppe Valota “Dalla fabbrica ai lager”. L'iniziativa è promossa da ANED, CGIL-CISL-UIL, Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea.

Sabato 23 gennaio, alle ore 16.20, nella sala Berto Perotti dell'Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell'Età Contemporanea, si terrà la presentazione del libro di Simon Levis Sullam ” I carnefici italiani – scene dal genocidio degli ebrei, 1943/1945” , con la partecipazione dell'autore e di Carlo Saletti.

Domenica 24 gennaio, alle ore 11, in piazza Bra (nello spazio antistante il carro o sotto il Loggiato della Gran Guardia in caso di pioggia), si terrà l'incontro “Vivere con i testimoni parlando direttamente con la loro memoria – i vicini scomodi”: conversazione fra la professoressa Liliana Picciotto e Roberto Matatia sulla storia della sua famiglia deportata e sterminata ad Auschwitz. L'incontro è promosso dall'Associazione Figli della Shoah.

Da domenica 24 a domenica 31 gennaio, nella sede della Comunità Ebraica di Verona, via Portici 3, “1938 – 1945. La persecuzione degli ebrei in Italia” con i seguenti orari: domenica 24 e 31 dalle ore 10.30 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 18; da lunedì 25 a venerdì 29 dalle ore 9 alle ore 13; sabato chiuso. L'ingresso è libero.

Lunedì 25 gennaio, alle ore 17.30, nella sala Farinati della Biblioteca Civica, Paola Dalli Cani presenterà il libro: “Come Passeri Sperduti”, che racconta la storia di deportazione di Ennio Trivellin, sopravvissuto a Mauthausen. L'iniziativa è promossa da ANED.

Mercoledì 27 gennaio, Manifestazione istituzionale
Cerimonia ufficiale in piazza Bra e Palazzo della Gran Guardia per ricordare il 71° anniversario della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz, avvenuta il 27 gennaio del 1945. La giornata si aprirà alle ore 9 con la deposizione di una corona di alloro al monumento ai Deportati. Successivamente, nell’Auditorium della Gran Guardia, avrà inizio la cerimonia ufficiale: interverranno il Prefetto Salvatore Mulas, che consegnerà le onorificenze del Governo e il Sindaco Flavio Tosi, che consegnerà le medaglie della città; seguirà l’intervento dell’Oratore Ufficiale della manifestazione, il presidente ANED Verona Ennio Trivellin. Quindi la proiezione del film-documentario “Il Passaggio del testimone. Gli ultimi sopravvissuti ai Lager nazisti incontrano i giovani”, a cura del dirigente dell'Ufficio scolastico di Verona Stefano Quaglia.

Nel pomeriggio, alle ore 14.30 si terrà la cerimonia nel Cimitero Ebraico di via Badile, con la deposizione di una corona di alloro; alle ore 15.45 si terrà la cerimonia al Sacrario del Cimitero Monumentale. In serata, alle ore 20.30, nell'Auditorium della Gran Guardia “NON BASTA RICORDARE”, letture e concerto in memoria di tutti i deportati e le deportate, dedicato a Gino Spiazzi, già presidente ANED Verona, recentemente scomparso.

Sabato 30 gennaio, alle ore 16.20, nella sala Berto Perotti dell'Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell'Età Contemporanea, si terrà la presentazione del libro di Giovanna D'amico “Sulle strade del Reich – Fossoli Marzo – Luglio 1944” con la partecipazione dell'autrice e di Roberto Bonente.

Domenica 31 gennaio, alle ore 11, in piazza Isolo, davanti al monumento “Filo Spinato” dello scultore Pino Castagna, si svolgerà la cerimonia “Il Monumento vive”, promossa dalla Comunità Ebraica di Verona.

Venerdì 5 febbraio, alle ore 17, nella sala Farinati della Biblioteca Civica, Ada Buffolini presenterà il libro “Quel tempo terribile e magnifico. Lettere clandestine da San Vittore e dal lager di Bolzano”. Presenti Dario Venegoni, presidente nazionale ANED, Bartolomeo Costantini, già Procuratore militare della Repubblica e Pubblico Ministero nel processo al Boia di Bolzano Misha Seifert, Valentina Catania, storica e Tiziana Valpiana, vicepresidente nazionale ANED.

Fino a domenica 14 febbraio, in Biblioteca Civica, è allestita la mostra “Oltre quel muro. La resistenza nel campo di Bolzano”, promossa dall’Associazione Figli della Shoah e realizzata da Dario Venegoni e Leonardo Visco Gilardi.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

I più visti

  • "Contemporanee / Contemporanei", oltre 80 artisti in mostra al Polo Santa Marta

    • Gratis
    • dal 10 settembre 2019 al 10 marzo 2024
    • Polo Santa Marta
  • Alla Galleria d'Arte Moderna la mostra dedicata a Ugo Zannoni a Verona

    • dal 2 febbraio al 31 dicembre 2021
    • Galleria d’Arte Moderna Achille Forti
  • "Lavatoi, busi e...sparasine", escursione guidata tra gli angoli suggestivi di Avesa

    • 18 aprile 2021
    • Appuntamento in Via Messer Ottonello, dietro la Chiesa di San Martino ad Avesa
  • Palazzo Maffei Casa Museo a Verona propone "La scienza nascosta nell'arte"

    • Gratis
    • dal 13 novembre 2020 al 15 giugno 2021
    • Online
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    VeronaSera è in caricamento