rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Eventi

Fondazione Arena: "Non abbassare la guardia"

La lirica veronese nel caos a causa della riforma Bondi e del taglio dei finanziamenti

La lirica veronese è nel caos per colpa del Governo: prima il pasticcio della riforma Bondi, poi il taglio di tutti i finanziamenti statali formalmente inserito nella nuova manovra economica e subito smentito. Non possiamo stare tranquilli finché non vedremo il testo definitivo. Non basta una telefonata del Sovrintendente alla direzione generale del ministero dei Beni Culturali, dato che il dicastero di Bondi è stato completamente scavalcato nella stesura della manovra. Non conta Più niente, lo dice lo stesso titolare.

Se lo Stato "cessasse di concorrere al finanziamento", come recita la formula del decreto all'articolo 7, la Fondazione Arena dovrebbe chiudere istantaneamente i battenti. Sarebbe una botta tremenda per la città. Pensiamo a cosa significherebbe la chiusura della stagione lirica per tutto l'indotto e per l'immagine internazionale di Verona. Sono il primo ad augurarsi si sia trattato di una "stecca" del ministero. Purtroppo, una manovra economica che procede tra equivoci, sviste, smentite e lotte intestine nella maggioranza non fa ben sperare per il futuro del Paese; anche se il vero problema è la mancanza di riforme strutturali.

Riguardo alla lirica (sempre se sopravvivrà), avevo già proposto che in una riforma sensata delle fondazioni si dovesse prevedere la maggiore presenza in esse dei privati. Era tra gli obiettivi, non concretizzati, delle precedenti riforme. Mancano adeguati vantaggi per le aziende che volessero contribuire finanziariamente alle fondazioni per la scarsità delle agevolazioni fiscali connesse.


Una riforma dovrebbe intervenire non solo sui tagli ma anche su aspetti di natura squisitamente fiscale. La lirica per Verona ha un valore sociale e culturale che si lega anche ad un ritorno economico per il territorio e ad una grande notorietà internazionale, difficilmente quantificabile a bilancio. Il trattamento approssimativo riservato dal Governo negli ultimi mesi al settore è stato poco qualificante.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondazione Arena: "Non abbassare la guardia"

VeronaSera è in caricamento