"Follie ed affetti" al Teatro Filarmonico per il 6° concerto de I Virtuosi Italiani

Un ritorno graditissimo domenica 31 marzo sarà quello del soprano Gemma Bertagnolli, che insieme al violinista Enrico Casazza, entrambi grandi specialisti della musica barocca e a I Virtuosi Italiani daranno vita a un entusiasmante concerto dal titolo “Follie e affetti”. Arie virtuosistiche e patetiche, che verranno esaltate dalla strabiliante musicalità e tecnica di Gemma Bertagnolli, tratte dalle opere teatrali di Antonio Vivaldi come La speranza verdeggiando da “Orlando finto pazzo " RV 727, Amato ben da “Ercole sul Termodonte”, Gelido in ogni vena da “Farnace”, Armatae face da “Juditha triumphans”, trasporteranno il pubblico nella magica atmosfera dei Teatri veneziani del Settecento.

La riscoperta del teatro musicale di Vivaldi è stata accolta negli ultimi anni da uno straordinario successo. Centinaia di arie ancora fresche e inedite, scritte con maestria per ogni taglia vocale, documentano quanto il valore della produzione operistica vivaldiana non sia inferiore a quella strumentale.

Ad arricchire la mattinata, un importante omaggio a Giuseppe Tartini, per iniziare a celebrare i 250 anni dalla morte avvenuta nel 1770. Figura di prim'ordine nella storia della musica strumentale italiana, fondatore della scuola di violino di Padova (1728), Tartini ha una fondamentale importanza nello sviluppo della tecnica violinistica estremamente personale e particolare. Ha avuto anche il merito di scoprire il terzo suono ossia quel suono che risulta dalla perfetta combinazione di due note suonate simultaneamente.

“Primo violino d’Europa”, così nel Settecento è acclamato in tutto il continente. “Il grande successo del musicista istriano nel suo tempo si spiega come espressione di un certo tipo di modernità. Per Tartini modernità significava trasparenza, comprensibilità dei suoi testi musicali, ma anche raffinatezza dell’esecuzione e fu questo ad attrarre i suoi contemporanei. Pur in modo diverso anche Bach era un musicista moderno, ma all’epoca ha avuto molto meno successo e meno spendibilità a livello europeo di Tartini”.   (Sergio Durante autore di “Tartini, Padova, l’Europa”)   

All’attività di musicista e compositore Tartini, raggiunto l’apice della capacità violinistica, affianca anche l’attività didattica. Nel 1728 fonda, sempre a Padova, la scuola delle Nazioni dove istruisce moltissimi studenti provenienti da tutta Europa, molti dei quali diventano musicisti e compositori famosi. L’arte dell’arco rimane ancora oggi un testo fondamentale nell’apprendimento della tecnica violinistica, insieme al Trattato degli abbellimenti, un lavoro sull’ornamentazione improvvisata.

Dei circa 150 concerti per violino scritti dal compositore piranese, verranno eseguiti da Enrico Casazza e I Virtuosi Italiani, il concerto in Do Maggiore per violino e orchestra D12 e il Concerto in si minore per violino e orchestra D125 ‘’Lascia ch’io dica addio’’.

La XX Stagione Concertistica proseguirà poi domenica 7 aprile con un viaggio in “ARGENTINA” assieme allo straordinario compositore e bandoneonista Daniele Di Bonaventura; un omaggio alla musica di Astor Piazzolla.

(fonte foto I Virtuosi Italiani - Gemma Bertagnolli)

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Concerti gratuiti dal teatro La Fenice: la musica non si ferma

    • Gratis
    • dal 30 gennaio al 6 marzo 2021
    • Online
  • Dal Teatro Filarmonico con Fondazione Arena in scena "Il parlatore eterno" ed "Il Tabarro"

    • Gratis
    • dal 28 febbraio al 6 marzo 2021
    • Online
  • Per San Valentino "Roméo et Juliette" di Charles Gounod con Fondazione Arena

    • dal 14 febbraio al 14 marzo 2021
    • Online

I più visti

  • Parco Giardino Sigurtà riapre con ingresso libero alle donne per la festa dell'8 marzo 2021

    • dal 7 al 8 marzo 2021
    • Parco Giardino Sigurtà
  • "Contemporanee / Contemporanei", oltre 80 artisti in mostra al Polo Santa Marta

    • Gratis
    • dal 10 settembre 2019 al 10 marzo 2024
    • Polo Santa Marta
  • Alla Gran Guardia di Verona la mostra fotografica "Hope" per il Prix Pictet

    • Gratis
    • dal 18 febbraio al 20 marzo 2021
    • Palazzo della Gran Guardia
  • Alla Galleria d'Arte Moderna la mostra dedicata a Ugo Zannoni a Verona

    • dal 2 febbraio al 31 dicembre 2021
    • Galleria d’Arte Moderna Achille Forti
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    VeronaSera è in caricamento