Alla Libreria il Minotauro la presentazione del volume "El día de los muertos": poesie e dipinti

Il 28 giugno alle ore 19 presso la Libreria il Minotauro verrà presentato il libro/catalogo "El Día de los Muertos" con opere pittoriche di Beatrice Perbellini interpretate in poesia da Michele Grigato con prefazione di Marco Ongaro. Per l'occasione verranno esposti i dipinti e letti alcuni brani dagli attori Guido Bissolo, Dario Conti e Jacopo Pellicanò. L'evento fa seguito alla mostra tenutasi presso la Qu.bi. Gallery di Vicenza lo scorso aprile.

Il giorno dei morti in Messico, a differenza di quanto accade nella nostra cultura, non è un giorno triste anzi è un'occasione gioiosa per ricordare chi non è più con noi. I Calaveras, ossia teschi di zucchero, decorati con colori accesi e decorazioni vistose, sono una parte fondamentale della festa ed è da questi che l'iconografia di quello che noi conosciamo come “Teschio messicano” ha origine.

Durante il “Dia de Los Muertos” (il tradizionale giorno dei morti) questi simboli presenti in tutte le case e in tutte le strade, vanno ad esorcizzare la morte, celebrandola con gioia e colori come qualcosa che non deve fare paura in quanto parte della vita stessa. I teschi sono arricchiti nella decorazione con molti particolari e minuzia di dettagli che nascondono sempre una profonda simbologia. Ad esempio i fiori gialli di calendula, tradizionalmente dedicati alla Madonna, rappresentano la vita, le ragnatele rappresentano la morte, e le rose, spessissimo utilizzate in queste raffigurazioni, simboleggiano la lotta interiore tra bellezza della vita e il decadimento della stessa. Differentemente dall'iconografia occidentale del teschio, i Calaveras sono sempre sorridenti, a manifestazione che la morte non è qualcosa da temere, i loro colori accesi e vivaci servono inoltre a ricordare ai vivi che i defunti stanno vivendo la loro vita ultraterrena in una dimensione di pace e serenità diversa dalla nostra.

In questo progetto artistico si è voluto prendere il supporto e la simbologia dei Calaveras messicani per intraprendere un viaggio di ricerca grafica, pittorica e infine poetica incontrando diversi mondi e riferimenti culturali, al di là del tempo e dello spazio. I teschi sono stati dipinti da Beatrice Perbellini che per ognuno ha pensato ad un nome proprio eun'identità riferite a specifiche ispirazioni che vanno dalla cultura pop, a quella artistica cercando di riportarle agli stilemi e agli elementi caratteristici dei Calaveras. Dai dipinti è poi partitoil poeta Michele Grigato che attraverso la sua sensibilità li ha interpretati, aggiungendo significato ad ogni teschio e trasformando le suggestioni pittoriche in parole.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Adusbef incontra i risparmiatori a Verona: "Diamanti, Bpvi, Vb e Crediveneto: che fare?"

    • Gratis
    • 28 febbraio 2020
    • Sala Conferenza Stadio
  • A Palazzo Erbisti la conferenza "THF/ problem Solving"

    • solo oggi
    • Gratis
    • 22 febbraio 2020
    • Palazzo Erbisti
  • "Un angelo caduto in volo", Mogol ospite della rassegna Idem al Teatro Filarmonico di Verona

    • Gratis
    • 24 febbraio 2020
    • Teatro Filarmonico

I più visti

  • "Il tempo di Giacometti da Chagall a Kandinsky" in mostra alla Gran Guardia

    • dal 16 novembre 2019 al 5 aprile 2020
    • Palazzo della Gran Guardia
  • "Bacanal del Gnoco", tutti gli eventi di carnevale da non perdere a Verona

    • Gratis
    • dal 19 gennaio al 30 maggio 2020
    • Vedi programma completo
  • A Verona il meglio del modellismo con la fiera "Model Expo Italy"

    • dal 7 al 8 marzo 2020
    • Veronafiere
  • Promozione per la riapertura del Parco Giardino Sigurtà: ingresso gratis per le donne

    • dal 7 al 8 marzo 2020
    • Parco Giardino Sigurtà
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    VeronaSera è in caricamento