rotate-mobile
Eventi

Ecco il primo raduno del Blues made in Italy

L'iniziativa si svolger sabato prossimo presso l'American Bar di Cerea

Sabato 2 ottobre, presso il Roses America Bar di Cerea si svolgerà il primo raduno nazionale di Blues made in Italy, team collaborativo di comunicazione, senza scopo di lucro, nato per la promozione e la diffusione del Blues italiano, che riunirà in uno stesso pomeriggio i musicisti e gli artisti più significativi del blues italiano e i nomi che più lo rappresentano.

Dal pomeriggio fino a tarda notte sarà possibile assistere ad una jam session unica, che vedrà alternarsi sullo stesso palco, musicisti da ogni parte d’Italia. La sezione ritmica della True Blues Band metterà a disposizione la strumentazione e sarà disponibile a supportare tutti gli artisti che vorranno esibirsi nel corso dell'intera giornata. A fare da suggestiva cornice all’evento la mostra di pittura a cura di Stephanie Ocèan Ghizzoni e la mostra video-fotografica dei più grandi fotografi del blues che porteranno al Roses gli scatti più suggestivi dei loro reportage live. Un’esposizione eccezionale a cura dei fotografi Gabriele Penati, Cristina Arrigoni, Ottavia Da Re, Eleonora Pradella e Giovanni Grilli, Renzo De Grandi; Verrà inoltre allestito uno spazio per la proiezione di filmati a cura del videomaker Silvano Montagnoli. Infine, a disposizione dei partecipanti, ci sarà un mercatino di cd, dvd e libri, dove si troveranno le più recenti produzioni di Blues italiano.


Per l’occasione Mauro Righi presenterà il suo nuovo libro "Anche a Buddha piace il Blues". Un evento di musica, arte, passione e amicizia, nel pieno spirito di condivisione del Blues, che riunirà sotto la stessa anima le sue note più suggestive, i suoi artisti più rappresentativi e le sue più straordinarie forme di espressione. Fra chitarre dolenti e shuffle incalzanti, mescolando assoli, scatti live e pennellate blues.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco il primo raduno del Blues made in Italy

VeronaSera è in caricamento