Due autrici due libri ai venerdi letterari di Sanguinetto

Venerdì 28 Aprile ore 21:00 presso l'Ex Convento S. Maria delle Grazie di Sanguinetto nuovo appuntamento con I venerdì letterari - Incontri con l'autore, evento organizzato dalla Associazione La Pianura Cultura, Il Chiostro dei Poeti e dal'Assessorato alla Cultura del Comune di Sanguinetto.

Ospiti di questo incontro due Autrici che prersenteranno due Libri, Claudia Biasini con il romanzo "OLTRE OGNI PREGIUDIZIO" e Antonella Da Villa con il libro di Poesie " RITRATTO DEL CUORE".

Ecco cosa ci Racconta Claudia Biasini di lei e del suo libro sono nata il 15 Giugno 1973 a Isola della Scala (Verona.). Abito a Buttapietra: una paesino a 13 chilometri dal centro di Verona. Dopo la scuola media ho frequentato l'Istituto Tecnico e ottenuto il diploma di perito aziendale e corrispondente in lingue estere. Ma pur essendo portata per le prospettive di lavoro mi sono iscritta a Psicologia all'università di Padova. Purtroppo l'ho dovuta lasciare ben presto per motivi economici. Dopo un anno di lavoretti qua e là, ho trovato lavoro fisso come impiegata in una ditta del paese e dove sono tutt'ora, dopo quasi venticinque anni. Nel 1996 il giorno del mio ventitreesimo compleanno mi sono sposata con Damiano, operaio carrozziere. Nel 2000 nasce Aurora, nel 2005 nasce Ambra. La lettura e la scrittura sono da sempre la mia grande passione. Io sono quella per esempio che scrivo i classici bigliettini strappalacrime nelle occasioni varie, che scrivo le scenografie per le recite scolastiche, che scrivo 4 romanzi e una favola e li lascio nel cassetto. Finchè otto anni fa guardando le mie bambine, capisco che è ora di avverare anche i miei sogni. Nel 2009 pubblico con la Casa Editrice "Il Filo", "Oltre ogni pregiudizio". Nel 2014 pubblico con la Cooperativa Diòspero Edizioni, "L'ultimo addio". E' in scrittura il terzo romanzo che uscirà a breve di cosa parla il suo romanzo? L'amore che supera ogni ostacolo, vince ogni barriera, oltre ogni pregiudizio. L'amore che dilaga. E' la storia di una giovane donna le cui radici sono saldamente e dolorosamente legate al triste destino degli Indiani d'America, leggendario popolo sterminato e massacrato. Da qui l'odio per la Spagna e gli spagnoli, in quanto considerati causa diretta della fine di tante tribù indiane. E il destino vorrà sfidare il suo preconcetto facendola innamorare proprio di uno spagnolo che armato di pazienza, dolcezza, comprensione la farà prima dubitare e poi capitolare. Ma l'amore supererà anche altre difficoltà, tra cui la faticosa battaglia per riuscire a strappare a una vita senza sorrisi e senza amore una dolce e indifesa bambina che la protagonista accoglierà nella sua casa rischiando in prima persona pur di ottenerne l'affidamento. Il romanzo è arricchito anche da precisi e approfonditi riferimenti alla storia degli Indiani d'America e delle popolazioni dell'America Centrale prima e dopo l'arrivo dei conquistadores spagnoli.

Ora stessa domanda per Antonella Da Villla, ci racconti di lei e del suo libro di poesie "Autoscatto del cuore" Sono nata a Verona nel 1965 e vivo a Buttapietra (VR). Diplomata come Segretaria d'azienda, lavoro da quindici anni presso una struttura alberghiera Faccio parte di un'associazione culturale del mio paese, che si impegna a promuovere la cultura sotto ogni forma: disegno, poesie, creazioni manuali, conferenze e convegni. Ho iniziato a scrivere poesie da pochi anni e "Autoscatto del cuore" è la mia prima esperienza letteraria. L'ispirazione arriva nelle giornate un po' particolari o di notte, guardando fuori dalla finestra. Le mie poesie sono dettate dal cuore e dai sentimenti. Forse non rispettano una forma poetica particolarmente ricercata, ma scrivo con naturalezza e spontaneità i pensieri che trasformo in parole che sento mie. È la mia prima esperienza letteraria. Ho voluto racchiudere in questo libro le poesie che descrivono varie tappe della mia vita, non in modo ordinato, per trasmettere al lettore le mie emozioni mentre le scrivevo e per invitarlo a viaggiare con la fantasia nel percorso della vita... magari soffermandosi a pensare anche alla propria. per l'occasione sarà allestita una piccola mostra espositiva di alcuni Artisti della provincia , esporranno i pittori Claudio Rossato Mirko Berteli, Anna Zorzella, Franco Falco, lo scultore Sergio Franzoni e la fotografa Ferni.

A fine incontro sarà offerto un Rinfresco.

Ingresso libero

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Arte nelle chiese di Verona Minor Hierusalem: dall'Età paleocristiana al Manierismo

    • Gratis
    • dal 12 maggio al 11 giugno 2020
    • Online
  • Ri-Partenze: incontro dedicato al mondo dello spettacolo e degli eventi

    • solo domani
    • Gratis
    • 29 maggio 2020
    • Online

I più visti

  • Giardino Giusti a Verona riapre ai visitatori con una bellissima novità davvero da non perdere

    • dal 9 al 31 maggio 2020
    • Giardino Giusti
  • "Contemporanee / Contemporanei", oltre 80 artisti in mostra al Polo Santa Marta

    • Gratis
    • dal 10 settembre 2019 al 10 marzo 2024
    • Polo Santa Marta
  • "Visti da vicino...visti sul web", sono i musei civici di Verona nei giorni del coronavirus

    • Gratis
    • dal 19 marzo al 31 maggio 2020
    • Online
  • Alla scoperta di Verona archeologica sui canali social

    • Gratis
    • dal 4 al 31 maggio 2020
    • Online
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    VeronaSera è in caricamento