Il Comune di Valeggio sul Mincio riapre il mercato settimanale con tutti i banchi

«Abbiamo riorganizzato il mercato in maniera più ordinata», spiega il sindaco

Mercato di Valeggio sul Mincio

L’amministrazione comunale e gli uffici di Valeggio sul Mincio hanno lavorato in tempi record per poter pianificare una nuova disposizione dei banchi del mercato con l’obiettivo di dare la possibilità a tutti di tornare in attività, nel rispetto delle direttive del Governo e della Regione per fronteggiare l’emergenza sanitaria, oltre che per garantire la sicurezza di tutti. «Abbiamo riorganizzato il mercato in maniera più ordinata e distribuito tra Piazza Carlo Alberto, le vie del centro storico e piazza della Repubblica. - spiega il sindaco Alessandro Gardoni - Nonostante il parere contrario di Confesercenti, abbiamo avuto delle risposte positive da molti commercianti e anche dai valeggiani che sono finalmente potuti tornare a godere della piazza e del mercato a pieno regime».

«L’ordinanza Regionale che annunciava le direttive per poter riaprire a tutti gli esercenti i mercati, - spiega una nota del Comune di Valeggio sul Mincio - è arrivata domenica 17 maggio, il Comune valeggiano ha avuto modo di leggerla il giorno successivo. In due giorni, tra il 19 e il 20, uffici e amministratori hanno lavorato senza sosta per poter riaprire il mercato seguendo ogni prescrizione anti-Covid e di sicurezza. Il nuovo piano è stato comunicato il 20 maggio, appena pronto, alle tre federazioni: Confcommercio, Confesercenti e Coldiretti. L’unica risposta pervenuta è stata quella di Confesercenti che esprimeva un parere negativo sul nuovo piano pensato per poter accogliere tutti i venditori ambulanti che lavorano da anni su Valeggio. La stessa federazione non ha formulato una contro proposta per motivare il suo diniego, ma ha inviato come risposta il riassunto dell’ordinanza Regionale. Lo stesso documento sul quale è stato rielaborato il piano del mercato settimanale».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«L'esigenza primaria per noi amministratori era quella, in tempi brevissimi, di progettare una soluzione che potesse rispettare la sicurezza di cittadini ed operatori del settore nonché di far ripartire il mercato in tempi brevissimi», conclude il consigliere con delega al commercio Eva Nocentelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva App di biosorveglianza targata Veneto e Luca Zaia annuncia un'«ordinanza innovativa»

  • Lo studio a Negrar: «Minore è la quantità di virus, meno gravi i sintomi della malattia»

  • Ingannato dalla chiamata de Numero Verde della Banca: rubati soldi dal conto corrente

  • Nuova ordinanza a Verona contro il virus: le tre "aree" della città e tutti i divieti in vigore

  • Contro gli assembramenti, provvedimenti diversificati e "zone rosse" a Verona

  • Polemica su Crisanti, il professor Palù: «È un mio allievo esperto di zanzare»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento