menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al Teatro Blu di Borgo Roma, uno spettacolo contro la violenza sulle donne

Sabato 9 marzo (ore 20.45) verrà proposto "Sono pronta! Ogni donna ha diritto alla propria vita", scritto e interpretato dalla cantautrice trevigiana Tea Righi con il tea Righi Project

Promosso dall’Associazione Art Dimension in collaborazione con la V Circoscrizione del Comune di Verona, in occasione della Festa della Donna, il Tea Righi Project proporrà sabato 9 marzo (ore 20.45) al Teatro Blu di Borgo Roma (Zona Cristo Lavoratore – ingresso Via Giuliari 29 F) lo spettacolo: "Sono pronta! Ogni donna ha diritto alla propria vita", in omaggio a tutte le donne nel mese di marzo 2019.

L’evento desidera richiamare l’attenzione sulle tematiche legate alla violenza di genere, sostenendo la preziosa attività dell’Associazione Volontarie del Telefono Rosa di Verona. Ideato e scritto da Tea Righi, cantautrice e regista trevigiana, coadiuvata dal gruppo artistico Tea Righi Project, lo spettacolo è prevalentemente musicale: sarà proposto un avvincente mix di brani originali scritti dalla cantautrice stessa, oltre a note cover, alternati a momenti di danza e recitazione. Presentata dal giornalista Maurizio Pedrini, direttore editoriale di Verona Comunica, la rappresentazione si suddivide in tre atti: "Il sogno", che racconta la fase dell'innamoramento; "Il sogno infranto", in cui la violenza rompe il sogno d'amore; infine "La rinascita", quando la donna protagonista riuscirà a prendere consapevolezza della propria dignità e, con l'aiuto di altre persone, deciderà di riprendere in mano la propria vita.

L’ingresso al teatro è libero, fino ad esaurimento posti. «Siamo davvero orgogliosi di poter proporre ai cittadini dei nostri quartieri un evento di sicuro spessore culturale. - commenta soddisfatto il presidente della V Circoscrizione, Raimondo Dilara - Stiamo cercando di rilanciare la partecipazione attiva dei cittadini, proponendo una serie di stimolanti eventi culturali aperti alla popolazione. Per questo motivo confidiamo in una buona riposta da parte della cittadinanza. Colgo l’occasione per ringraziare l’Assessore alla Cultura e Pari Opportunità Francesca Briani e, per la valenza sociale dell’evento, l’Assessore ai Servizi Sociali Stefano Bertacco».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento