Sanremo, il veronese Mauro Ottolini accompagna Raphael Gualazzi

Gualazzi è in gara con il brano «Carioca», che fa parte anche del suo nuovo album intitolato «Ho un piano» e in uscita il 7 febbraio per l'etichetta Sugar

Mauro Ottolini e l'orchestra Ottovolante

Il maestro veronese Mauro Ottolini e l'intera sezione fiati dell'Orchestra Ottovolante, si trasformano in una vera e propria "marching band" in stile New Orleans, per accompagnare Raphael Gualazzi, in gara con il brano «Carioca» al 70esimo Festival di Sanremo.
Il brano fa parte del nuovo album di Gualazzi, intitolato «Ho un piano» e in uscita il 7 febbraio per l'etichetta Sugar.

«La prima volta che ho sentito Raphael Gualazzi cantare e suonare una sua canzone mi sono reso conto che aveva qualcosa di speciale - ha detto Ottolini - La sua musica ha nel dna una forte matrice blues che ci riporta nel mondo di New Orleans, della musica cajun. C'è un forte legame tra di noi, il folle amore per il jazz».
La piccola orchestra di Mauro Ottolini, che si presenta in questa formazione anche come cantante e trombonista, riunisce undici eccezionali strumentisti, e rende omaggio alla grande musica italiana che dal dopoguerra ad oggi ha fatto ballare intere generazioni. La band è ispirata alle orchestre dei primi varietà che fecero diventare noti al grande pubblico tanti musicisti, direttori d'orchestra ed autori.

E dal 29 febbraio, la stessa brass band dell'orchestra di Mauro Ottolini accompagnerà Brunori Sas nel tour che toccherà i più importanti palazzetti italiani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mauro Ottolini, è considerato uno dei più importanti musicisti italiani. Compositore, arrangiatore, polistrumentista e specialista degli ottoni, ha suonato per 12 anni nell’orchestra dell’Arena di Verona, da cui poi si è licenziato per seguire la musica che più lo appassionava, il jazz. Premiato come compositore e arrangiatore, vincendo più volte riconoscimenti dalla critica, ha collaborato per vari progetti con il grande trombettista jazz Enrico Rava e può vantare collaborazioni internazionali. Mauro Ottolini è stato inoltre nominato «Ambasciatore alla Cultura» in Veneto per Unesco per il suo contributo artistico e innovativo dato alla musica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I supermercati più convenienti? Primeggia il Triveneto, ecco quali sono a Verona

  • A Verona un nuovo decesso e altri 35 casi positivi: tutti i Comuni di appartenenza

  • Nel Veronese sono 29 i nuovi casi positivi e 1.808 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

  • Elezioni regionali, suppletive e referendum costituzionale: seggi aperti in Veneto

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 18 al 20 settembre 2020

  • Picchiata dal marito: luna di miele da incubo per una sposa veronese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento