Venerdì, 14 Maggio 2021
Cultura San Zeno / Circonvallazione Maroncelli

Mura Festival 2021: riqualificare il parco delle mura di Verona grazie a sport, arte e cultura

L'Ass. Toffali spiega: «L’obiettivo di questo festival, che ha preso il via lo scorso anno, è quello di dare nuova vita alle diverse location che si trovano all’interno del Parco delle Mura»

Presentazione Mura Festival a Verona

Sport, arte e cultura per animare e riqualificare il Parco delle Mura. Torna per il secondo anno consecutivo, dal 1° maggio al 17 ottobre, il ‘Mura Festival’, una manifestazione nel cuore della città di Verona, che propone oltre 650 eventi in diverse location all’interno del Parco delle Mura, un’oasi verde dall’importante valore storico-culturale. I cinque luoghi chiave dell’evento fanno parte degli storici bastioni difensivi della città, risalenti al periodo asburgico, e dichiarati nel 2000 Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Il Bastione di San Bernardino, il Bastione di San Zeno, il Bastione delle Maddalene, Porta Fura, sita in una piccola spiaggia in riva al fiume Adige che abbraccia con le sue anse la città di Verona, e Prato di Castel San Felice, diventano il set di un festival gratuito che vuole restituire ai cittadini uno spazio storico trasformandolo in luogo di socialità inclusiva.

Si comincia con un mese di maggio all’insegna dello sport. Tante le iniziative in programma, che puntano ad animare e riqualificare il Bastione di San Bernardino, un’area degradata lasciata da tempo in mano allo spaccio e alla prostituzione. Le attività proposte spaziano da corsi di Yoga, meditazione, T’ai Chi, Stretching posturale e Pilates, ad attività più cardio e strutturate sul modello, ormai diffuso, dell’hitt workout, come Tone up e Fuctional Training. Per coloro che vogliono mettersi in gioco e utilizzare al massimo la forza e resistenza del proprio corpo, le realtà di parkour offrono un percorso guidato per inserire l’utente all’interno del mondo del parkour in sicurezza, partendo dai concetti base e da schemi motori di base (saltare, scavalcare ostacoli, stare in equilibrio, arrestare una caduta e rotolare).

mura festival verona 2021

Un ampio spazio viene dedicato anche ai runner, 3 attività diverse che spaziano dall’insegnamento delle basi della corsa al miglioramento della tecnica e rinforzo muscolare. Per i runner esperti l’appuntamento è per il 10 luglio, con Mura Trail, una manifestazione podistica di urban trail della lunghezza di 17 chilometri, che si svilupperà lungo le Mura di Verona, attraversando i luoghi più suggestivi del centro città. La manifestazione è inserita nel calendario nazionale della Federazione Italiana di Atletica Leggera.

Mura festival non è però solo sport, è cultura, teatro, attività per i più piccoli, musica live, street food, degustazione e molto altro. Un’occasione per ripartire insieme, in sicurezza, riappropriandosi dei meravigliosi parchi all’interno delle mura cittadine, che hanno fatto sì che l’UNESCO, nel 2000, decretasse Verona come Sito Patrimonio dell’Umanità. Il programma completo degli appuntamenti è consultabile sul sito www.murafestival.it. L’ingresso all’area della manifestazione è sempre gratuito e tutte le attività sono fruibili previa iscrizione. Il costo dei singoli eventi/attività è disponibile online. La manifestazione si svolgerà in sicurezza e seguirà la vigente normativa anticovid-19.

Il programma delle attività sportive previste per tutto il mese di maggio è stato presentato a Porta Fura in riva All’adige, dall’assessore assessore ai Rapporti Unesco Francesca Toffali. Presenti i rappresentanti delle associazioni sportive Verona Marathon ASD, Yoga With Karin, Silvia Pilates Verona, UISP Comitato Territoriale Verona APS, Parkour Verona ASD, Diego Appoloni Personal Trainer, ASD Kun Lun, Assoguide Verona. «Il Mura Festival parte idealmente quest’anno proprio da Porta Fura – ha detto l’Ass. Francesca Toffali –, area verde di straordinario fascino, scelta per valorizzare i tanti luoghi meravigliosi della nostra città, ancora poco conosciuti e frequentati. L’obiettivo di questo festival, che ha preso il via lo scorso anno, è proprio quello di dare nuova vita alle diverse location che si trovano all’interno del Parco delle Mura. I parchi all’interno della cinta muraria sono perfetti per ospitare attività di vario genere, diventando così un luogo all’aperto dove i cittadini possono trascorrere la giornata in sicurezza. La speranza e che si possa tornare presto alla normalità, con nuove possibilità di apertura che ci consentano di ampliare il più possibile l’offerta di iniziative del festival, fatto di eventi sportivi, musica, spettacolo, visite guidate, cinema e cultura».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mura Festival 2021: riqualificare il parco delle mura di Verona grazie a sport, arte e cultura

VeronaSera è in caricamento