menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chiusura settimanale il lunedì dal 20 agosto per il Museo civico di Storia Naturale

La scelta rientra nel quadro della riorganizzazione dei servizi dei Musei Civici

Da lunedì 20 agosto il giorno di chiusura al pubblico del museo Civico di Storia Naturale sarà il lunedì. La scelta rientra nel quadro della riorganizzazione dei servizi dei Musei Civici sotto un’unica direzione.

L’iniziativa ha lo scopo di adeguare anche il museo di Storia Naturale agli standard italiani ed europei, che riconoscono il lunedì come giorno di chiusura delle attività museali, nonché di presentare alla cittadinanza, ma anche a turisti e studenti, un’immagine unitaria delle associazioni culturali scaligere, sia pubbliche che private.

Erede del più antico museo naturalistico conosciuto, il museo Calzolari nato a Verona nella seconda metà del '500, l’attuale museo di Storia Naturale costituisce un caso esemplare nel campo della museologia e della cultura naturalistica mondiale, così come la storica sede di Palazzo Pompei, opera architettonica cinquecentesca del Sanmicheli.

Con più di 3 milioni di oggetti conservati, provenienti per una parte dagli antichi musei veronesi e per l’altra da campagne di ricerca, donazioni e acquisizioni, il Museo è oggi un punto di riferimento fondamentale nel tessuto culturale cittadino. Oltre alle importanti collezioni esposte - indimenticabile la sala dedicata ai grandi fossili di Bolca -, vengono proposti ogni anno percorsi didattico-divulgativi di particolare interesse, occasione d’incontro e confronto per tanti appassionati.

Tutte le informazioni sulle attività proposte possono essere consultate sul sito www.museostorianaturaleverona.it
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento