rotate-mobile
Cultura Centro storico / Piazza Bra

Martedì 5 luglio in Arena la seconda rappresentazione dell’opera "La Traviata"

L'opera, andata in scena per la prima volta sul palcoscenico areniano 70 anni fa, è stata presentata in 14 edizioni del Festival per un totale di 104 rappresentazioni

Martedì 5 luglio alle 21.00 seconda rappresentazione dell’opera La Traviata, melodramma in tre atti su libretto di Francesco Maria Piave e musica di Giuseppe Verdi.  L’elegante allestimento è firmato da Hugo de Ana con le coreografie di Leda Lojodice.

Repliche: 8, 12, 15, 22, 26, 30 luglio 2016 (ore 21.00)

L’opera, andata in scena per la prima volta sul palcoscenico areniano 70 anni fa, è stata presentata in 14 edizioni del Festival per un totale di 104 rappresentazioni. Il melodramma è ispirato al romanzo La dame aux camélias di Alexandre Dumas figlio, che racconta la triste vicende della più celebre tra le cortigiane della Parigi di Luigi Filippo, Alphonsine Plessis, morta di tisi nel 1847 alla giovane età di 23 anni.

Il regista argentino Hugo de Ana posticipa la sua messa in scena di circa quarant’anni, ambientando la vicenda nel 1890 per mantenere il senso di criticità storica del periodo in cui è stata concepita l’opera. La vicenda di Violetta prende vita in una pinacoteca smontata e messa a soqquadro, in cui le tele vuote sottolineano il gioco della verità e della finzione scenica. È in questo spazio che lo spettatore può cogliere le molteplici sfaccettature della vita della protagonista: la prostituzione, il denaro, la mondanità e la superficialità di un mondo in declino, dove lei rinasce con la scoperta dell’amore fino al momento estremo.

La Traviata 2016

Per la seconda rappresentazione torna sul podio il M° Jader Bignamini; Violetta Valéry sarà interpretata dal giovane soprano georgiano Nino Machaidze, Alfredo Germont da Francesco Demuro, mentre nelle vesti di Giorgio Germont, padre di Alfredo, vedremo Gabriele Viviani. Flora Bervoix sarà impersonata da Clarissa Leonardi e Annina da Madina Karbeli; Gastone di Letorières avrà la voce di Paolo Antognetti, il Barone Douphol quella di Alessio Verna, il Marchese d’Obigny di Romano Dal Zovo. Completano il cast il Dottor Grenvil di Paolo Battaglia, Giuseppe di Cristiano Olivieri e il duplice personaggio del Domestico/Commissionario di Victor Garcia Sierra.

Orchestra, Coro, Corpo di ballo e Tecnici dell’Arena di Verona insieme a mimi e comparse.

Novità del Festival 2016, che ha riscosso già l’unanime successo tra gli spettatori, è l’introduzione di due schermi ledwall ai lati del palcoscenico utilizzati per i sopratitoli in lingua italiana e inglese.

INFORMAZIONI

Web

Biglietteria – Via Dietro Anfiteatro 6/B, 37121 Verona

Call center (+39) 045 800.51.51 - fax (+39) 045 801.3287

biglietteria@arenadiverona.it - www.arena.it - Punti di prevendita Geticket

Da smartphone e tablet con l’App dell’Arena di Verona per Android e Apple iOS

Prezzi da € 19,00 a € 189,00

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Martedì 5 luglio in Arena la seconda rappresentazione dell’opera "La Traviata"

VeronaSera è in caricamento