menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Da lunedì 19 a Verona si entra nel cuore della Kidsuniversity

Questa seconda edizione di Kidsuniversity rivolge particolare attenzione agli insegnati delle scuole primarie e secondarie di primo grado, con i Teacherslab, workshop dedicati a loro, a numero chiuso su prenotazione

Dal 19 settembre durante le mattinate, dalle 8.45 alle 12.15, i bambini saranno coinvolti nei Kidslab dedicati alle scuole, i laboratori divisi per aree per dare ai ragazzi la possibilità di esplorare tutti i mondi universitari e i campi del sapere. In particolare per l’area Scienze della vita e della salute, nel Dipartimento di Neuroscienze, Biomedicina e Movimento, Borgo Roma, Alberto Turco, docente di Genetica medica, propone “Noi tutti uguali e tutti diversi. I paradossi del genoma umano” e Federico Schena, docente di Metodi e didattiche delle attività sportive a Palazzo Gavagnin, borgo Venezia, terrà il laboratorio “Un cuore matto… per ogni sport”. Nel Dipartimento di Informatica, Cà Vignal di strada Le Grazie a Borgo Roma, Isabella Mastroeni, docente di Informatica, e Graziano Pravadelli, docente di Sistemi di elaborazione delle Informazioni terranno il laboratorio “Programmiamo giocando”. Cristina Martini, assegnista di ricerca, nel Dipartimento di Biotecnologie, riceverà bambini e ragazzi nel laboratorio “Okkiwi – il frutto giusto. Alla scoperta dell’oro verde”. Per l’area Scienze economico giuridiche Federico Pasquariello, docente di Diritto commerciale, presenterà “Come funziona una banca” nel palazzo di Scienze Giuridiche in Piazza Cittadella.

Nel Dipartimento di Scienze economiche, nel Polo universitario Santa Marta, invece, Veronica Polin, docente di Scienza delle finanze parlerà di “Come funziona una banca” e Federico Testa, docente di Economia e gestione delle imprese interverrà su “I meccanismi della pubblicità”. Nel Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere Lisanna Calvi, docente di Letteratura inglese, proporrà “In viaggio nel teatro di Shakespeare con Romeo e Giulietta” e Stefan Rabanus, docente di Linguistica, interverrà su “Le nostre lingue indoeuropee”. In contemporanea, nella sede di Fuoriaulanetwork, al Polo Zanotto, Thomas Ducato e Andrea Diani terranno il laboratorio “Radio Kids”.

Dalle 16 il quotidiano veronese L’Arena, Corso Porta Nuova, aprirà le porte della redazione a bambini e curiosi, per far conoscere la storia e la redazione del giornale e imparare a realizzare, guidati dai giornalisti, una prima pagina. Il laboratorio si svilupperà su due livelli: il primo di tipo storico, in cui si racconterà la storia del quotidiano e del suo forte legame con la città scaligera. Il secondo più pratico: dopo aver spiegato le ruoli dei professionisti dell’informazione all’interno di una redazione, la struttura e i tempi di realizzazione di un giornale, saranno gli stessi ragazzi a realizzare un menabò. Si apre sempre lunedì 19 anche il Kids Space, novità del 2016, uno spazio in piazza Bra per tanti appuntamenti con la conoscenza, la sperimentazione e la creatività. Ogni giorno dalle 10 alle 20 sarà attiva “La palestra della mente”, dove bambini, ragazzi e adulti potranno allenarsi con esperimenti interattivi e giochi di abilità. In particolare lunedì 19 si potranno seguire due approfondimenti: alle ore 16.30 “Dalla carta al tablet”, un divertente percorso attraverso lo spazio, il tempo e l’ingegno umano in cui i bambini scopriranno l’evoluzione dei materiali e delle tecniche di scrittura. Alle 18.30, sempre in piazza Bra, andrà in scena “Science Show. Pazza Scienza”, un riassunto degli esperimenti scientifici più accattivanti e divertenti, per avvicinare i più piccoli al mondo delle sperimentazioni.

Questa seconda edizione di Kidsuniversity rivolge particolare attenzione agli insegnati delle scuole primarie e secondarie di primo grado, con i Teacherslab, workshop dedicati a loro, a numero chiuso su prenotazione. Lunedì 19, dalle 17, nella Sala Barbieri di Palazzo Giuliari, via dell’Artigliere, 8 Federica De Cordova e Antonia De Vita (Cesdef, Università di Verona), Stefania Girelli (L’ombelico associazione Onlus, Milano), Cristina Martini (Prosmedia, Università di Verona) affronteranno il tema “Relazioni di convivenza. Educare alle differenze tra femminile e maschile nella scuola contemporanea”. L’incontro intende fornire spunti di riflessione e intervento per la prevenzione di comportamenti prevaricatori fondati nelle differenze di genere. Il linguaggio del corpo, il prendere forma delle emozioni, saranno gli spunti per entrare nel merito di come possiamo contribuire a creare relazioni non violente dal punto di vista emotivo e relazionale.

Kidsuniversity Verona è un’iniziativa dell’Università di Verona e di Pleiadi realizzata con il sostegno del main sponsor Vivigas spa. Il progetto ha il patrocinio del Comune di Verona, Assessorato all’Istruzione e alle Politiche giovanili, Miur - Ufficio scolastico di Verona e del Confindustria Verona ed Esu Verona ed è realizzato in collaborazione con il Tocatì. Per la seconda edizione, Kidsuniversity Verona vanta, inoltre, la collaborazione e il prezioso sostegno di Fondazione San Zeno, Grafiche AZ e il contributo di Gardaland Sealife. Anche Bauli e Panificio Zorzi partecipano come sponsor tecnici.

Il programma è disponibile su www.kidsuniversityverona.it
Aggiornamenti su Facebook
Hashtag social #kidsunivr

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Non siete soli: lettera canzone dedicata agli studenti

  • social

    La Storia di Verona: da oggi in libreria e in edicola

  • Benessere

    Melograno: antiossidante e brucia grassi, ma non solo

  • social

    4 Maggio Star Wars Day

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento