Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cultura Dolcè / Via degli Alpini

A Dolcè s'inaugura il campo sportivo polivalente e la nuova area parcheggio

Le opere, realizzate dall’amministrazione comunale di Dolcè guidata dal sindaco Massimiliano Adamoli, sono state finanziante col contributo del "Fondo Comuni Confinanti"

Martedì 16 ottobre sarà inaugurato il campo sportivo polivalente e area parcheggio Via degli Alpini-Volargne. Le opere, realizzate dall’amministrazione comunale di Dolcè guidata dal sindaco Massimiliano Adamoli, adiacenti la baita Alpini/Pro Loco di Volargne nei pressi della strada statale 12 del Brennero e dell'Abetone, sono state finanziante col contributo del "Fondo Comuni Confinanti (Fcc)".

Le cerimonia sarà aperta dal saluto del sindaco Massimiliano Adamoli, a cui seguiranno i saluti del dirigente scolastico dell’istituto comprensivo di Peri professore Matteo Sansone ed una breve rappresentazione da parte degli alunni della scuola primaria di Volargne. A seguire taglio del nastro e benedizione del parroco di Volargne don Damiano Fiorio. La nuova area polivalente è il frutto della riqualificazione dell'intera area della baita degli Alpini e Pro Loco, «un progetto molto atteso e richiesto dai cittadini. Attraverso la realizzazione di questo intervento, totalmente finanziato con un bando del Fondo Comuni di Confine, è stato costruito un campo polivalente, in superficie sintetica, già pronto per essere utilizzato dai ragazzi» evidenzia il vicesindaco Angelo Zanesi.

«Il campetto è dedicato a loro», prosegue il sindaco Adamoli. Altra opera attesa e realizzata è l’adiacente nuovo parcheggio funzionale alla baita dove trovano sede il Gruppo Alpini e la Pro Loco di Volargne. «Sono stati creati nuovi parcheggi che potranno finalmente liberare le vie del vicino quartiere, ed essere funzionali al cimitero e alla chiesa parrocchiale». Il sindaco conclude: Le opere che saranno inaugurate martedì 16 ottobre rientrano «nella nostra progettualità indicata dal nostro gruppo Paese Mio fin dall'inizio del mandato amministrativo» prosegue il primo cittadino «tesa alla riqualificazione dei nostri paesi, per renderli sempre più vivibili. In questo contesto fondamentale è la presenza, difronte alla stessa baita e nei pressi della chiesa parrocchiale, della biblioteca e di un ufficio informazioni dedicato al territorio della Valdadige Terradeiforti».

Oltre ad un’opera già utilizzatissima da residenti e non: la Cicladige, la pista pedociclabile che da Volargne conduce a Ossenigo lungo l'Adige, toccando i territori di Ceraino, Dolcè e Peri, frequentata da molti turisti. «Si tratta di collegamento fondamentale fra la Valpolicella, il Trentino Alto Adige e da lì verso l'Europa. Dolcé è diventata così la porta per l'Europa» conclude Adamoli. La Cicladige, lunga 26 chilometri, è raggiungibile anche in treno da Domegliara, Dolcé e Peri. Si tratta di un tracciato unico al mondo, immerso nella natura tra il fiume Adige, i vigneti che producono vini autoctoni come l'Enantio e il Casetta, lo sguardo sulle fortezze austriache, bellezze uniche come Villa del Bene di Volargne.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Dolcè s'inaugura il campo sportivo polivalente e la nuova area parcheggio

VeronaSera è in caricamento