menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gusto Pesca a Bussolengo, tre giorni di festa all'insegna dell'enogastronomia locale

"Grazie alla sinergia dei ristoratori, agricoltori e pasticceri, - spiega l'Ass. Maraia - la Pesca , coltura principe del nostro territorio, diventa traino per promuovere le attività produttive"

La Rosa di San Valentino, associazione per il marketing territoriale voluta dal Comune di Bussolengo, è promotore dell'iniziativa Gusto Pesca, dal 14 al 16 Luglio. Partirà da Piazza XXVI Aprile a Bussolengo, il 14, 15 e 16 Luglio dalle ore 18,30, il Percorso Enogastronomico Gusto Pesca, organizzato dell'associazione commercianti Bussolengo Shopping e dal Comune di Bussolengo.

Il percorso si snoderà nel cuore di Bussolengo fra sapori ricercati studiati dai maestri della cucina grazie ai quali si potranno assaggiare più di 10 squisiti nuovi piatti e dolci preparati con cura dai nostri Chef e Pasticceri tutti con abbinamento o a Base Pesca. Saranno serviti con la perfetta compagnia del Bardolino Chiaretto, partendo da Piazza XXVI Aprile e passando da Via Borgolecco, Piazza Matteotti e Corso Mazzini in un itinerario studiato all'insegna del Gusto.

Un’esperienza unica per i cultori della “Buona Cucina e del BuonoVino” con proposte di alto livello, che hanno come focus la valorizzazione della Pesca -prodotto tipico del territorio di Bussolengo- e le tante realtà del comune veronese che, in veste di ristoratori, produttori o distributori, accompagnano le degustazioni per una sempre più accurata informazione e relazione diretta con il consumatore.

Esattamente come quanto dichiarato dall’Assessore Carlo Maraia: “Grazie alla sinergia dei ristoratori, agricoltori e pasticceri, la Pesca , coltura principe del nostro territorio, diventa traino per promuovere le attività produttive”. Saranno disponibili 3 diversi tipi di menù: dal “Gourmet” con 1 antipasto, 2 primi, 2 secondi, 2 dolci e 3 calici di Bardolino Chiaretto, al menù “Degustazione” con 1 portata per ogni tipo e 2 calici, fino al menù “Baby” per i più piccini con primo, secondo, dolce ed una bibita.

Ecco le ricette proposte dagli Chef: "Cuori di San Valentino con dadolata di Pesca e sentori di Mentuccia", "Riso di Venere con Pesche Pomodorini e Zucchine", "Bigoli con Porri Pesca e Basilico", "Orata alle Erbette su Purea di Pesca", "Tartare di Manzo al sentore di Pesca" oltre a dolci e gelati sempre a base di Pesca. Le serate saranno accompagnate ciascuna dall'esibizione di due gruppi musicali sui due palchi di Piazza XXVI Aprile e Piazza Matteotti, che allieteranno e animeranno i commensali convenuti.

Sarà possibile acquistare i biglietti in loco o in prevendita on line su www.gustopesca.it o presso i punti vendita di Bussolengo Shopping e gli esercizi aderenti e partecipanti all’evento. E' a sostegno della valorizzazione del territorio e dei suoi prodotti che La Rosa di San Valentino ha scelto di “firmare” la manifestazione: associazione voluta dal Comune di Bussolengo per avviare un progetto di marketing territoriale che ha come fil rouge il concetto di #ETERNAMORE, La Rosa di San Valentino è oggi un marchio che connota prodotti e servizi di qualità del territorio e che sarà accompagnato da corposi interventi di comunicazione che possano attrarre gli oltre 12 milioni di persone che da Bussolengo transitano sulla direttrice per o dal lago di Garda e, in prospettiva, offrendo i prodotti locali anche on-line.

“Crediamo che Bussolengo abbia molte risorse da offrire e ringraziamo quanti vorranno condividere questa progettualità, che dovrà crescere e maturare in maniera autonoma” ha affermato il Sindaco Paola Boscaini in sede di presentazione del progetto agli imprenditori. Un'attrattività sostenuta dalla storia stessa di Bussolengo e del suo patrono: Valentino, convertito al cristianesimo, fu costretto a lasciare l'adorata moglie Silvia. Al momento del doloroso distacco, lei gli fece dono di una rosa del deserto, simbolo di amore immortale. Valentino la conservò gelosamente fino al suo martirio e accanto a lui fu seppellita con uno scritto che ne narrava l'origine e raccontava di un amore impossibile tra un soldato romano e una cristiana, morti e sepolti abbracciati in un'unica tomba. La meticolosa ricostruzione del medievalista Arnaldo Casali racconta che fu William Shakespeare a ritrovare nella chiesa di San Valentino a Bussolengo, non senza fatica, la preziosa pietra e la sua pergamena dalla quale trasse ispirazione per la tragedia di Giulietta e Romeo. Eventi e prodotti marchiati dalla Rosa di San Valentino, frutto di passione e creatività, diventeranno dunque un segno d'amore, d'affetto, di riconoscenza per le persone che ci sono care.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento