Al via una nuova entusiasmante stagione di spettacoli della Fondazione Discanto

Giovedì 11 aprile il via a “Consonanze armoniche” con musicisti da tutta Europa

Ilaria Loatelli - ph Fondazione Discanto

È partita la nuova stagione della Fondazione Discanto, con una progettazione più efficace e capillare che sarà allargata anche al Lago di Garda e al Mantovano. Giovedì 4 aprile il primo di una serie di appuntamenti dedicati al teatro di narrazione, che si svolgeranno in tutta la città, mentre l’11 aprile partirà Consonanze armoniche”, ciclo di sei conferenze-concerto che si svolgerà a Villa Vecelli Cavriani di Mozzecane.

“Verona…Una storia spettacolare”, il 4 aprile, uno spettacolo di pietanze narrative, di Italo Martinelli e Marco Ferraro, che si svolgerà al ristorante Santa Felicita a Verona. Verrà raccontata la storia della città attraverso quattro portate, che faranno riscoprire a tavola il gusto di un viaggio nel tempo con l’ausilio di musica, documenti visivi, aneddoti, racconti e leggende. Seguirà, il 17 aprile, “L’ultimo Brindisi di Gesù” alla Bottega Scapin di Verona. Don Martino Signoretto, Vicario alla cultura di Verona e Biblista, racconterà la simbologia e il significato del vino nelle Sacre Scritture nel corso di una cena accompagnata da vini dell’azienda agricola Cascina Mondator di Custoza.

“Consonanze armoniche”, ciclo di sei conferenze-concerto, sarà a cura della pianista veronese Ilaria Loatelli, una delle personalità di spicco della nuova generazione di pianisti italiani, vincitrice di numerosi premi in concorsi internazionali. Il ciclo ha lo scopo di avvicinare, in maniera didattica e comunicativa, artisti nazionali e internazionali che cercheranno di spiegare il contesto storico e musicale della nascita di famosi brani.

Il via sarà giovedì 11 aprile con “Anima Bio”, concerto di Ilaria Loatelli al pianoforte e Mario Bardin voce narrante su musiche di Liszt, Schumann, Debussy e Satie. Quindi il 24 aprile “Tutto Chopin il genio con i guanti” con i pianisti Andreas Frolich, Anna McCargow, Nana Okumura e Peter Naryshkin; il 9 maggio “Caleidoscope” con il pianista Simone Sala, percorso che toccherà molteplici generi e stili musicali; il 30 maggio “Violoncello flamenco” con Ramòn Jaffé al violoncello e Ilaria Loatelli in Beethoven, Ravel, Rossini e Grieg; il 6 giugno “Sulle corde dell’anima” con il violinista Reggie Clews e la Loatelli in musiche di Mozart, Kreisler, De Sarasate, Saint-Saens e Brahms. Chiusura il 20 giugno con “Impressioni di luce” con Giuseppe Fusari voce recitante e la Loatelli, in un percorso narrativo che racconterà la pittura impressionista con il sottofondo di Debussy.

La Fondazione Discanto svolge da anni un’attività di valorizzazione e divulgazione dei patrimoni storici, culturali, artistici, sociali, ambientali e legati a ogni forma di turismo. Il nuovo direttivo è fresco di nomina, con il presidente Andrea Turrina, affiancato dai consiglieri Luca Bezzetto, Rosanna Campagnari, Roberto Contri, Maurizio Cordini, Nicola Mazzi e Nicola Scappini. Quest’ultimo è anche il nuovo presidente dell’Accademia Discanto.

«Il nuovo Consiglio di indirizzo è composto da persone, professionisti e imprenditori che vogliono infondere al mondo Discanto una marcia in più in termini di intraprendenza ed efficienza – spiega Turrina -. Abbiamo deciso di puntare su nuove modalità di progettazione e operatività per essere più efficaci e capillari non solo nel territorio di Verona, ma anche nelle limitrofe comunità mantovane e del lago, dove molti dei partecipanti operano attivamente nel loro vissuto professionale quotidiano. Vogliamo offrire musica, teatro di narrazione e tanta bellezza, avvicinando le persone in maniera didattica e comunicativa. Nel giro di poco tempo abbiamo già messo insieme un pacchetto di iniziative grazie a partnership con varie realtà artistiche e culturali. Le nostre imprese danno un contributo fondamentale al sostentamento di alcune prestigiose realtà culturali. Abbiamo rinnovato l’accordo di servizio con la Biblioteca Capitolare, perché vogliamo che sia un luogo sempre più dinamico e fruibile».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Maltempo a Illasi: «Situazione ancora critica, preoccupa il livello del Progno»

  • È di Stallavena il secondo panettone artigianale più buono d'Italia

  • Madre e figlia dirette a Londra arrestate all'aeroporto Catullo dalla polizia

  • McDonald’s: apre il ristorante di Bussolengo

Torna su
VeronaSera è in caricamento