“Fiocchi di Neve Rossa", un film in lavorazione sugli argini del fiume Po

Un film fantasy-noir con sfumature poliziesche che racconta di un mistero vecchio di 700 anni custodito dal fiume Po

In questi giorni sugli argini del fiume Po e in alcuni paesi adiacenti ad esso, è in fase di lavorazione il lungometraggio “Fiocchi di Neve Rossa”. Trattasi di un film fantasy-noir con sfumature poliziesche che racconta di un mistero vecchio di 700 anni custodito dal fiume Po.

La storia ruota appunto intorno al fiume, sulla scomparsa di una giovane donna avvenuta 25 anni addietro, sull’inaspettato ritrovamento di uno specchietto con poteri magici, dove si alternano personaggi strani un’ispettrice di polizia molto determinata, un’arma potentissima pur risalente al XIII secolo e strane litanie popolari…per un finale a sorpresa e mozzafiato!!

I protagonisti del film, comprese le comparse, sono attori appassionati di recitazione, ma dilettanti. Caratteristica peculiare di questo lungometraggio: per scelta della produzione gli attori non saranno assolutamente doppiati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Scritto e diretto da Massimiliano Biasi; Produzione: Umbra Eclipsis Cinema; Musiche: NEUE TECHNIK; Post-Produzione: Massimiliano Biasi e Luca Cavallini; Fotografia: Gianni Fasolini; Organizzazione e Casting: Angela Cavicchioni e Marco Molinari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Aifa autorizza la sperimentazione sul vaccino anti Covid-19: si farà a Verona

  • Il post Facebook del sindaco di Verona Sboarina sul virus e gli sbarchi dei migranti

  • Scuola, ecco il calendario per il Veneto: si parte il 14 settembre, si chiude il 5 giugno

  • Orologio da 40 mila euro rubato in gioielleria a Verona: padre e figlio in manette

  • Coronavirus: boom di contagiati in Veneto, fra cui pochi veronesi

  • Morto a 37 anni sulla A22, l'appello della moglie: «Cerco testimoni dell'incidente»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento