Casa Shakespeare, "Questo è il problema!": teatro, musica e spettacoli esperienziali

«Grazie a Casa Shakespeare l’offerta culturale scaligera è di anno in anno sempre più ricca e il quartiere Filippini ancor più vivace», ha dichiarato l'Ass. Francesca Briani

Presentazione rassegna "Questo è il problema!"

Non solo teatro e musica, ma anche spettacoli "esperienziali" e menù culinari abbinati ai testi delle opere. Tutto questo è Casa Shakespeare, che con la rassegna "Questo è il problema!" sperimenta un orario alternativo di inizio rappresentazione. Tutti gli eventi, che si tengono in vicolo Satiro 8, sono alle ore 19, per permettere a quanti escono dal lavoro e poi devono anche conciliare la vita familiare di fermarsi per una ‘pausa’ culturale prima di cena.

Quattro le sezioni della rassegna. "Teatro quotidiano" prevede il mercoledì, il giovedì e il venerdì sera la messa in scena di un’opera del Bardo rivisitata e abbinata, per chi lo desidera, ad uno speciale menù all’Osteria Vecia Dogana. In questi giorni, fino al 31 gennaio, è in programma Enrico V. La seconda sezione è "Stretto contemporaneo", uno spazio domenicale per allestimenti teatrali creati da giovani autori veronesi, diretti da Andrea De Manincor. Prossimo appuntamento il 2 febbraio con "Casatonda".

"Musica quotidiana" è invece la sezione dedicata alla musica, fusa e intrecciata alla prosa e alla narrazione, ideata da Beatrice Zuin. Il 6 febbraio, infatti, sul palco ‘Sale la nebbia sui prati bianchi’ di De Andrè. Infine "Ariel afternoons", cinque appuntamenti per rilassare corpo e mente in un contesto artistico, suoni, immagini e parole per coinvolgere i sensi, diretti da Patrick Girard. Da non perdere l’evento di sabato 1 febbraio. La rassegna proseguirà fino al 22 marzo.

La stagione artistica portata in scena all’interno del Teatro Satiro Off ha il patrocinio di Regione Veneto, Comune di Verona e Provincia ed è realizzata con il sostegno di Fondazione Zanotto. Gli spettacoli sono stati presentati in municipio dall’assessore alla Cultura Francesca Briani e dal consigliere provinciale Roberto Simeoni. Erano presenti, oltre ai rappresentanti degli sponsor e dei privati che collaborano all’iniziativa tra cui Alberto Motta della Fondazione Zanotto, il direttore artistico della rassegna Solimano Pontarollo assieme agli ideatori nonché responsabili delle sezioni speciali.

«Questa realtà, sicuramente più piccola di altri teatri di Verona – ha detto Briani -, con grande coraggio non solo porta in scena prime nazionali e spettacoli sperimentali di indiscussa qualità, ma gestisce con lungimiranza un luogo cittadino facendone uno spazio interamente dedicato alla cultura. Grazie a Casa Shakespeare l’offerta culturale scaligera è di anno in anno sempre più ricca e il quartiere Filippini ancor più vivace».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Informazioni e contatti

Tutte le informazioni sul sito casashakespeare.it e sul portale del Comune di Verona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I supermercati più convenienti? Primeggia il Triveneto, ecco quali sono a Verona

  • Elezioni in Veneto: come si vota? Dal voto disgiunto alle preferenze, tutte le informazioni

  • Elezioni del 20 e 21 settembre 2020: come si potrà votare e per cosa

  • Zaia ha anche un lista tutta sua, ecco i candidati in provincia di Verona

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 18 al 20 settembre 2020

  • Citrobacter, provvedimento disciplinare alla direttrice della microbiologia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento