menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

SEA LIFE aderisce alla campagna mondiale “World Aquariums Against Marine Litter”

SEA LIFE, la catena di Acquari più grande del mondo, sostiene l’iniziativa #OurOcean a favore della conservazione marina globale

Inaugurato dal senatore statunitense John Kerry nel 2014, l'appuntamento con il ciclo di conferenze “Our Ocean” vede la partecipazione dei leader di tutto il mondo impegnati a mettere a punto azioni collettive da intraprendere per risolvere le questioni che affliggono l’ambiente marino. La quarta edizione della conferenza internazionale “Our Ocean”, organizzata dall’Unione europea, si svolgerà per la prima volta a Malta il 5 e 6 ottobre prossimi.

I promotori intendono coinvolgere le organizzazioni ambientali no-profit, altre ONG, gli Acquari e diversi gruppi di soggetti interessati affinché intraprendano misure volte a tutelare il mondo marino oltre a richiamare l'attenzione sullo stato dei mari sensibilizzando le persone a scendere in campo per offrire il proprio contributo.

I 50 centri SEA LIFE di tutto il mondo, in collaborazione con l’organizzazione no-profit partner “The SEA LIFE Trust”, hanno deciso di affiancare la loro campagna “Team Turtle” all’iniziativa #OurOcean che vede protagonisti gli Acquari di tutto il mondo. “Team Turtle condivide lo stesso obiettivo di fondo di #OurOcean, ovvero quello di sensibilizzare le persone sul tema dell’inquinamento marino, della pesca eccessiva e accidentale, dell’impatto sull'ambiente marino e, in particolare, sulle tartarughe di mare, una delle specie più rappresentative degli oceani” - ha affermato Andy Bool, Direttore di The SEA LIFE Trust. “I riflettori saranno puntati soprattutto sul problema della plastica nei nostri mari, già al centro della campagna dell’UE, per spingere gli Acquari di tutto il mondo a contribuire alla lotta contro i rifiuti in mare”.

Con l’arrivo della catena SEA LIFE nella rete “Our Ocean”, il numero degli Acquari partecipanti è aumentato in modo repentino passando da 97 a 147, attualmente presenti in 38 paesi. Il commissario europeo Karmenu Vella ha dichiarato: “Siamo lieti che SEA LIFE abbia deciso di partecipare alla campagna World Aquariums Against Marine Litter, lanciata a luglio di quest’anno. (LINK https://ec.europa.eu/maritimeaffairs/content/commissioner-vella-launches-world-aquariums-against-marine-litter-host-prince-albert-ii_en )

Grazie al suo contributo, milioni di persone, soprattutto giovani, saranno sensibilizzati sul gravissimo problema dei rifiuti in plastica presenti nei nostri mari. Diamo il benvenuto a SEALIFE, un altro partner importante della nostra campagna #OurOcean 2017!". (Link www.ourocean2017.org).

I rappresentanti SEA LIFE e The SEA LIFE Trust parteciperanno all’edizione della conferenza “Our Ocean”, “An Ocean for Life” dove illustreranno misure meritevoli di sostegno a livello mondiale. I dati forniti da “OurOcean” sono allarmanti: ogni anno vengono riversati in mare 10 milioni di tonnellate di rifiuti ed entro il 2050 potranno esserci in mare più rifiuti in plastica che pesci.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento