Per la chiusura della rassegna "Cantautori Doc" il concerto di Chiara

IL CONCERTO DEL 5 SETTEMBRE È STATO ANNULLATO

Cantautori Doc in rosa. L’idea di mettere al centro la donna nell’edizione del 2017 è stato il fil rouge di tutti gli appuntamenti di questa edizione. La chiusura di una delle rassegne più longeve della città non poteva che essere con un’artista femminile dalla voce raffinata e intensa, capace di raccontare i sentimenti dell’anima, che sono i suoi, ma anche quelli di tutti noi.

Chiara il 5 settembre porterà sul palco del Teatro Romano il suo “Nessun posto è casa mia Tour”, regalando un quinto e ultimo appuntamento a Cantautori Doc dopo i concerti di Carmen Consoli, Giorgia, Patti Smith e l’attesissimo Ermal Meta, il 27 giugno al Teatro Romano, autore in costante contatto con il mondo femminile grazie alle collaborazioni con Elisa, Patti Pravo, Emma e Francesca Michielin.

Il 5 settembre Chiara presenterà dal vivo “Nessun posto è casa mia”, il suo ultimo progetto discografico pubblicato il 24 febbraio 2017, il terzo album di inediti di Chiara con la prestigiosa produzione di Mauro Pagani e le firme di Pacifico, Daniele Magro, Marco Guazzone, Giovanni Caccamo, Virginio, Edwyn Roberts e Stefano Marletta, Niccolò e Carlo Verrienti, e la stessa Chiara che ha partecipato alla scrittura di 4 brani (“Buio e luce”, “Grazie di tutto”, “Fermo immagine”, “Chiaroscuro”).

L’album prende il titolo dal brano con cui Chiara, rinnovata da un punto sia artistico che personale, ha partecipato al 67° Festival di Sanremo ed è il frutto di un anno e mezzo di ricerca e lavoro iniziato nel salotto di casa di Chiara e terminato ai leggendari Officine Meccaniche Recording Studios. Nei due anni trascorsi dal singolo di platino di “Straordinario” e dal suo secondo disco “Un giorno di sole”, Chiara ha avuto bisogno di fermarsi e tornare in contatto diretto con la sua passione per la musica e con se stessa per capire cosa dire e come farlo. Il risultato è un album dinamico, suonato e autentico che si intreccia a triplo filo con la vita, l’evoluzione e i cambiamenti di Chiara, ora giovane donna di trent’anni consapevole e ben più sicura di sé. C’è Chiara in ogni singola scelta di questo album: dalla simbologia della copertina, alla scelta degli autori che è andata personalmente a cercare, alla doppia anima riflessiva e leggera che rende “Nessun posto è casa mia” un momento di indispensabile crescita artistica. Nulla di tutto questo sarebbe stato possibile senza la guida, l’esperienza e la passione di Mauro Pagani che, con il suo inconfondibile tocco, ha donato a questo album omogeneità ed eleganza.

Il nucleo originario dell’album è rappresentato da quelle che Chiara ama definire “le canzoni del salotto”, provini nati in lunghi pomeriggi alla tastiera nel salotto della casa che Chiara divide da anni con le sue storiche coinquiline: “Buio e luce”, “Fermo immagine” e “Grazie di tutto” co- scritte con i giovani autori emergenti Edwyn Roberts e Stefano Marletta. Poco dopo è arrivata “Chiaroscuro” di Virginio, un autore che Chiara ha sempre apprezzato e con cui ha scritto questo testo a cui è particolarmente legata e il cui messaggio principale è l’importanza di saper dare un valore a se stessi. In questo frangente avviene il fondamentale incontro con Mauro Pagani alle Officine Meccaniche dove Chiara si trovava di passaggio. Il colpo di fulmine artistico è immediato e Pagani decide di produrre il nuovo album di Chiara.

Prosegue nel frattempo la ricerca dei brani che Chiara porta avanti in prima persona e le torna alla mente un brano inedito di Marco Guazzone che era stato proposto e poi non scelto da un altro concorrente di X Factor del 2012. Chiara chiama Marco e gli canticchia al telefono il motivo che ricordava. Lui riconosce subito “Le leggi di altri universi”. E porta la firma di Guazzone anche “Le ali che non ho”, un brano che Chiara ama molto per il suo gusto vintage.

Ma il primo brano che Chiara e Mauro Pagani provinano in studio è proprio “Nessun posto è casa mia” di Niccolò e Carlo Verrienti e la decisione di presentarlo a Sanremo è immediata perché questo brano incarna alla perfezione il cambiamento che Chiara sta vivendo. I Verrienti firmano anche “Quel bacio”, una canzone apparentemente leggera ma intelligente, perfetta nell’ equilibrio tra il testo e la melodia e di sentimenti legati all’ adolescenza.

Chiara torna a bussare alla porta dell’amico di sempre Daniele Magro, con il quale aveva già collaborato e che aveva scritto, senza saperlo, una canzone perfetta per l’attuale sentire di Chiara dal titolo “Il cielo” il cui senso è racchiuso nel verso “Il cielo che cos’è se non un limite” e che è la prima traccia e manifesto dell’intero album.

Un altro giovane e talentuosissimo autore fortemente voluto da Chiara per il suo modo di scrivere raffinato e quasi d’altri tempi è Giovanni Caccamo che ha scritto per lei “Sentirò respirare”.

Torna in questo progetto anche la prestigiosa firma di Pacifico con il brano “I giorni più belli”, l’ultimo ad essere stato registrato in ordine di tempo, un profondo testo sulla crescita, le paure e l’evoluzione personale di una donna di trent’anni.

I biglietti per il concerto del 5 settembre sono in vendita da martedì 23 maggio, sui circuiti Unicredit, Ticketone e presso le filiali Unicredit.

INFO BIGLIETTI:

platea centrale                                             € 30,00 + d.p.

platea laterale                                              € 27,50 + d.p.

gradinata                                                      € 20,00 + d.p.

ridotto gradinata (studenti)                          € 15,00 + d.p.

(foto Event!)

IL CONCERTO DEL 5 SETTEMBRE È STATO ANNULLATO

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • "La Traviata", l'ultimo capolavoro di Zeffirelli con Fondazione Arena

    • dal 14 marzo al 14 aprile 2021
    • Teatro Filarmonico
  • "Idilli musicali", il quarto concerto della Stagione Sinfonica dal Teatro Filarmonico

    • Gratis
    • dal 2 al 17 aprile 2021
    • Online

I più visti

  • "Contemporanee / Contemporanei", oltre 80 artisti in mostra al Polo Santa Marta

    • Gratis
    • dal 10 settembre 2019 al 10 marzo 2024
    • Polo Santa Marta
  • Passeggiata guidata a Verona sulle colline degli Asburgo

    • solo oggi
    • 11 aprile 2021
    • Ritrovo davanti alla Chiesa di San Giorgio in Braida
  • Alla Galleria d'Arte Moderna la mostra dedicata a Ugo Zannoni a Verona

    • dal 2 febbraio al 31 dicembre 2021
    • Galleria d’Arte Moderna Achille Forti
  • Palazzo Maffei Casa Museo a Verona propone "La scienza nascosta nell'arte"

    • Gratis
    • dal 13 novembre 2020 al 15 giugno 2021
    • Online
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    VeronaSera è in caricamento