Old Fashioned Lover Boy a Verona il 16 ottobre per un viaggio attraverso sonorità folk e indie

Sbarca a Verona venerdì 16 ottobre Old Fashioned Lover Boy, un ragazzo di Napoli trapiantato a Milano e reduce da un’esperienza di band negli Abulico, con i quali ha realizzato due album. Dopo una lunga pausa, forzata dai casi della vita, torna con questo progetto solista di stampo alt-folk, cantato in inglese e basato sull’essenzialità degli arrangiamenti. Il concerto inizierà alle 22.00 presso L'Osteria ai Preti di via Interrato dell'Acqua Morta.

Con The Iceberg Theory, uscito per Sangue Disken/Sherpa Records, l’artista sembra incarnare in musica la legge di conservazione della massa, secondo cui nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma: eppure il modo in cui i fragili componimenti musicali di OFLB riescono ad avvolgere l’ascoltatore è decisamente convincente. A partire dal singolo Your Song, passando per le atmosfere rarefatte di Desolate e quelle lo-fi legate al primo Justin Vernon con Smile, è tutto un viaggio malinconico ed etereo attraverso il macro genere del folk nordico, spingendosi fino ai territori dell’alternative country e persino dello shoegaze, con incursioni in sonorità dichiaratamente anni ’80 (il singolo Barracudas).

L’album è stato interamente registrato, missato e masterizzato al Wami Lab Studio di Napoli da Stefano Bruno, che ha operato anche in veste di produttore: il suono è spoglio ma ampio, richiama distese canadesi lasciate in ombra, anfratti di luce da cui fuoriescono melodie subito riconoscibili. La voce svetta sulle note alte (Stay Away), così come una scrittura emotiva che non lascia spazio a compromessi o mode; i riferimenti sono molteplici e toccano Neil Halstead, Mojave 3 e Sigur Rós. The Iceberg Theory potrebbe risultare pesante alla lunga, ma solo perché c’è una profonda coerenza di fondo che lega tra di loro le 7 canzoni: un filo nordico, una sottile linea rossa che marca questo disco come un caso a sé stante, subito riconoscibile. Che di questi tempi non è poco. Old Fashioned Lover Boy riprende la lezione del folk rivisitato, iniziata un po’ di anni fa, e quella dell’indie music dei paesi scandinavi, rielaborando tutto sulla base della propria sensibilità. Tutto si trasforma, perché nulla si distrugge.

INFO FACEBOOK: https://www.facebook.com/events/1512279185758936/

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • "Il Jazz sotto l’Arena", musica live nei plateatici dei ristoranti in piazza Bra a Verona

    • Gratis
    • dal 22 July al 31 August 2020
    • Vedi programma completo
  • Al via la rassegna "Quartieri in …musica" a Verona

    • Gratis
    • dal 29 July al 26 August 2020
    • Vedi programma completo
  • Dalla Lessinia alla pianura la decima edizione del Festival degli Organi Antichi

    • dal 26 July al 25 October 2020
    • Vedi programma completo

I più visti

  • A Pescantina l'84esima Sagra di San Lorenzo

    • fino a domani
    • Gratis
    • dal 7 al 10 August 2020
    • Vedi programma completo
  • "Contemporanee / Contemporanei", oltre 80 artisti in mostra al Polo Santa Marta

    • Gratis
    • dal 10 September 2019 al 10 March 2024
    • Polo Santa Marta
  • "Riscopriamo l’anfiteatro Arena", visite guidate gratuite per cittadini e turisti

    • dal 19 June al 20 September 2020
    • Arena di Verona
  • Al Museo Archeologico al Teatro Romano la mostra "Il fascino dei vetri romani"

    • dal 13 December 2019 al 27 September 2020
    • Museo Archeologico al Teatro Romano
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    VeronaSera è in caricamento