Cena di solidarietà a favore delle popolazioni terremotate di Amatrice con Esu Verona e Università

Da un’idea del professor Mario Pezzotti, delegato alla ricerca dell’Università di Verona, l’Ateneo scaligero ed Esu Verona, con il supporto strategico di Markas, danno vita a una grande cena di solidarietà a favore delle popolazioni terremotate di Amatrice. L’appuntamento è fissato per martedì 11 ottobre, al ristorante universitario San Francesco. A partire dalle 19.30, le sale del ristorante ospiteranno una cena per raccogliere fondi per le popolazioni terremotate. Il menù prevede bucatini all’Amatriciana e porchetta. Entrambi i piatti saranno realizzati con prodotti e materie prime che giungono rigorosamente dall’area delle zone terremotate.

“Pensare ad Amatrice rasa al suolo dal sisma – spiega il professor Pezzotti – mi riempie di tristezza. Non potevo, da reatino migrato a Verona, non pensare ad una iniziativa di beneficenza chiedendo aiuto a tutti i colleghi dell'Università di Verona, dell’ESU e agli studenti. Cucinare una pasta all'amatriciana con ingredienti e ricetta originali è un segno di vicinanza per quei luoghi martoriati e anche, perché no, un’occasione per diffondere sapori e profumi di una ricetta raramente realizzata secondo la vera scuola amatriciana”.

E visto che una cena non può prescindere da buoni vini, saranno le Famiglie dell’Amarone d’Arte ad offrire a quanti aderiranno alla serata il degno accompagnamento ai piatti con un assaggio delle proprie produzioni.  La cena di beneficienza è ovviamente aperta a tutta la città. L’obiettivo è quello di raccogliere fondi a favore dei terremotati e, quindi, di gestire il maggior numero di coperti. A garantire la realizzazione della serata sarà Markas, l’azienda con sede a Bolzano che già cura il servizio universitario di ristorazione, che metterà a disposizione le strutture e il personale di cucina.

Per partecipare alla cena di beneficienza è sufficiente fare una donazione. Gli studenti possono partecipare con un’offerta minima di 5 euro; tutti gli altri potranno sedersi a tavola con un donazione minima di 15 euro.

È possibile riservare il proprio posto, prenotando il biglietto per la cena negli appositi sportelli che saranno allestiti nella sede Esu e all’Università di Verona. Nello specifico i biglietti saranno disponibili alla Scuola di Medicina e al Dipartimento di Biotecnologie, in Borgo Roma, e poi nella segreteria del Rettorato dell’Università. Esu Verona, invece, per riservare la propria presenza mette a disposizione l’Ufficio Relazione con il Pubblico di via dell’Artigliere.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cibo e Vino, potrebbe interessarti

  • Verona, iniziativa solidale: aperitivo a casa (e playlist Spotify) a supporto dei ristoratori 

    • dal 1 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021
    • Consegna a domicilio

I più visti

  • "Contemporanee / Contemporanei", oltre 80 artisti in mostra al Polo Santa Marta

    • Gratis
    • dal 10 settembre 2019 al 10 marzo 2024
    • Polo Santa Marta
  • Accensione dell'Albero di Natale più grande del mondo

    • Gratis
    • 7 dicembre 2020
    • Online
  • Di corsa vestiti da "Babbo Natale", è la Melegatti Christmas Run Verona

    • dal 13 al 25 dicembre 2020
    • Verona
  • Disagio psicologico per il 50% dei migranti: lo studio Re-define ed il disagio da coronavirus

    • solo oggi
    • Gratis
    • 4 dicembre 2020
    • Online
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    VeronaSera è in caricamento