Giovedì, 21 Ottobre 2021
Eventi Centro storico / Piazza Brà

Verona. Il connubio tra "Arte e Vino" prende forma con un'esposizione in Gran Guardia

Oltre 170 opere, provenienti da circa 90 prestatori italiani e stranieri, daranno esposte fino al 16 agosto nello storico edificio di piazza Brà. Tra gli artisti presenti troviamo Tiziano, Picasso, Lorenzo Lotto e Guido Reni

È stata inaugurata venerdì pomeriggio la mostra ‘”Arte e Vino”, in programma da sabato 11 aprile fino al 16 agosto in Gran Guardia.
L’evento è prodotto e organizzato da Villaggio Globale International e Skira editore e promosso da Comune di Verona, Provincia autonoma di Trento, Veronafiere, Museo statale Ermitage e Mart. Presenti all’inaugurazione il Sindaco, l’assessore alla Cultura della Provincia autonoma di Trento Tiziano Mellarini, il vicepresidente di Veronafiere Damiano Berzacola, il Sovrintendente alle Belle Arti e al Paesaggio per le province di Verona, Rovigo e Vicenza Fabrizio Magani, la responsabile della pittura veneta del Museo statale Ermitage e direttore di Ermitage Italia Irina Artemieva, l’AD di Villaggio Globale International Maurizio Cecconi e i curatori della mostra Nicola Spinosa e Annalisa Scarpa.

Il Sindaco ha espresso soddisfazione per la realizzazione della mostra che “ben si coniuga con il tema del prossimo Expò, da un lato, e con il territorio dall’altro, visto che Verona è terra di arte e di vino. La mostra, che è anche uno dei primi e più importanti esempi di collaborazione con la Provincia autonoma di Trento, contribuirà ad arricchire l’offerta culturale di Verona per i turisti che vi giungeranno nei prossimi mesi. Un ringraziamento anche all’imprenditoria locale per il contributo che ha fornito per la realizzazione dell’iniziativa”.

La mostra porta in esposizione quasi 170 opere, provenienti da circa 90 prestatori italiani e stranieri, che consentono di effettuare un percorso tra le rappresentazioni – pittura, scultura, arti decorative – del vino nell’arte, dal Cinquecento al Novecento. Alcuni degli artisti in mostra sono: Lorenzo Lotto, Tiziano, Guido Reni, Luca Giordano, Annibale Carracci, Giuseppe Maria Crespi ma anche Peter Paul Rubens, Jusepe Ribera, Nicolas Poussin, Jacob Jordaens, Giulio Carpioni, Peter Paul Rubens, i Bassano, Sebastiano e Marco Ricci, Giovanni Battista Tiepolo, Gaspar van Wittel, Gerrit van Honthorst, Philippe Mercier, Nicholas Tournier, Morbelli, Nomellini, Inganni, Boccioni, Depero, Balla, Guttuso, Picasso.
In mattinata, sempre in Gran Guardia, la mostra era stata illustrata ai giornalisti alla presenza del vicesindaco e del consigliere incaricato alla Cultura, i quali hanno sottolineato l’importanza di questa esposizione in quanto parte della proposta culturale della nostra città in occasione di Expo 2015. “Speriamo che la mostra possa attirare in città numerosi visitatori anche stranieri – hanno detto – desiderosi di apprezzare l’unione tra arte e cultura enogastronomica che da sempre caratterizza il nostro Paese e che Verona rappresenta perfettamente”.

La mostra sarà aperta dal lunedì al giovedì e il sabato e domenica dalle 9.30 alle 20.30; venerdì dalle 9.30 alle 22.30 (chiusura biglietteria un’ora prima). Aperta anche 25 aprile, 1 maggio, 2 giugno e 15 agosto. Il biglietto avrà un costo intero di 12 euro (con audioguida compresa) e ridotto di 9 euro (con audioguida compresa). Informazioni e prenotazioni sono disponibili sul sito www.mostraarteevino.it.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona. Il connubio tra "Arte e Vino" prende forma con un'esposizione in Gran Guardia

VeronaSera è in caricamento