menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Agricoltura biologica, a cena con Slow Food

Agricoltura biologica, a cena con Slow Food

Agricoltura biologica, a cena con Slow Food

Mercoled sera conferenza e piatti particolari, cucinati con prodotti naturali

Ormai da anni Slow Food combatte per salvaguardare la biodiversità ed i prodotti d’eccellenza gastronomica minacciati dall'agricoltura industriale, dal degrado ambientale, dall'omologazione. A partire da questo presupposto ben si spiega la conferenza seguita da una cena, entrambi all’insegna dell’agricoltura biologica, che l'associazione ha organizzato per mercoledì sera all’agriturismo San Mattia, in via Santa Giuliana.


Alle 20 si inizierà a parlare di agricoltura biologica, per poi assaporare una cena in cui saranno proposte portate con prodotti agricoli esclusivamente genuini, coltivati nel completo rispetto delle naturali disposizioni del terreno, senza l’uso di fertilizzanti chimici o pesticidi invasivi. Il messaggio che Slow Food vuole lanciare, tra un tortino di miglio e dei piccoli peperoni ripieni con ricotta fresca e menta, è semplice: l’agricoltura italiana è ricca di piccoli produttori che non riescono a stare al passo delle grandi filiere, pur proponendo prodotti di grandissima qualità. È quindi indispensabile dare loro una maggiore visibilità , aiutandoli anche ad essere più competitivi, innovando le tecniche produttive, senza però snaturare la natura dei loro prodotti, la cui autenticità è il punto di forza. L’associazione spera quindi che, assaggiando una fetta di salame dolce con patate americane e zafferano, ognuno comprenda quanto sia importante avere nel proprio piatto cibi di qualità e valore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento