L'Accademia di Belle Arti presenta al Piccolo Teatro di Giulietta lo spettacolo “Di Cosa Vive L’uomo?”

Mercoledì 22 giugno, alle ore 20.30, nel Piccolo Teatro di Giulietta (Foyer), si terrà lo spettacolo teatrale “Di Cosa Vive L’uomo?”, liberamente ispirato a  “L’Opera da Tre Soldi” di Bertolt Brecht.

La rappresentazione, ad ingresso libero fino a esaurimento posti, è stata interamente realizzata dagli studenti del Secondo anno di Scenografia dell’Accademia di Belle Arti di Verona, coordinati dal Professor Paolo Valerio.

Partendo da una delle più note citazioni del noto drammaturgo tedesco, “Prima viene lo stomaco e poi la morale, è stato ideato uno spettacolo volto a mettere in luce la falsità, l’ipocrisia e la corruzione presenti all’interno del mondo dell’opera, rappresentando in chiave satirica la società in cui viviamo.

Gli allievi si sono quindi messi in gioco a tutto tondo, tra recitazione, scenografie e costumi, cercando di rispondere alla domanda più importante del testo teatrale: Di cosa vive l’uomo?

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Fondazione Aida presenta lo spettacolo per ragazzi "Dov'è finita la mia ombra"

    • 18 aprile 2021
    • Online

I più visti

  • "Contemporanee / Contemporanei", oltre 80 artisti in mostra al Polo Santa Marta

    • Gratis
    • dal 10 settembre 2019 al 10 marzo 2024
    • Polo Santa Marta
  • Alla Galleria d'Arte Moderna la mostra dedicata a Ugo Zannoni a Verona

    • dal 2 febbraio al 31 dicembre 2021
    • Galleria d’Arte Moderna Achille Forti
  • "Lavatoi, busi e...sparasine", escursione guidata tra gli angoli suggestivi di Avesa

    • 18 aprile 2021
    • Appuntamento in Via Messer Ottonello, dietro la Chiesa di San Martino ad Avesa
  • Palazzo Maffei Casa Museo a Verona propone "La scienza nascosta nell'arte"

    • Gratis
    • dal 13 novembre 2020 al 15 giugno 2021
    • Online
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    VeronaSera è in caricamento