Lunedì 27 aprile al teatro Filarmonico la star del tango Miguel Angel Zotto

  • Dove
    Teatro Filarmonico
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 27/04/2015 al 27/04/2015
    ore 21
  • Prezzo
    da 10 a 50 euro
  • Altre Informazioni

I Virtuosi Italiani riportano le suggestioni del tango a Verona. E per farlo inaugurano una nuova collaborazione con una vera e propria star, Miguel Angel Zotto, eletto tra i tre migliori ballerini di tango di tutti i tempi. L’appuntamento, una prima nazionale, è lunedì 27 aprile alle ore 21 al Teatro Filarmonico di Verona, dove Zotto e I Virtuosi Italiani evocheranno le suggestioni e le intense atmosfere di una delle danze più travolgenti e passionali al mondo insieme ai Tango por Tres (Leonardo Sapere al violoncello, Luca Degani al bandoneon e Gianantonio Mutto al pianoforte), alla bellissima Daiana Guspero, 28enne ballerina e partner fissa di Zotto sulla scena quanto nella vita, e un’altra straordinaria coppia di ballerini formata da Pablo Moyano e Roberta Beccarini. Il programma della serata prevede celebri brani di autori della tradizione del tango tra cui Astor Piazzolla (Milonga LocaAdios NoninoOblivionLibertango...), Angel Villoldo (El choclo), Anselmo Aieta (Palomita blanca), Gerardo Rodriguez (La Cumparcita). 

Coreografie e regia sono firmate dallo stesso Zotto, creatore di uno stile personale tradizionale e spettacolare allo stesso tempo. Dopo averlo appreso dai migliori maestri di Buenos Aires, ha il merito di averlo diffuso, fatto conoscere e insegnato praticamente in ogni continente, e di aver portato il tango all'attenzione di un pubblico ampio e trasversale. In molti ricorderanno la sua partecipazione al Festival di Sanremo del 2011, dove ballò in coppia con la show girl Belen Rodriguez. Il più famoso “tanguero” argentino in circolazione ha sangue italiano nelle vene: i nonni erano originari della Basilicata ed emigrarono in Argentina, a Buenos Aires, nel 1889.

Biglietti da 10 a 50 euro, per informazioni e prenotazioni  tel. 045.8006411 – www.ivirtuosiitaliani.it

MIGUEL ANGEL ZOTTO

Miguel Angel Zotto, balla il tango da oltre 26 anni, riconosciuto come una vera e propria icona tra i tangueros, è attualmente nel mondo il massimo rappresentante del tango argentino, che dopo averlo appreso dai migliori maestri tangheri di Buenos Aires (Rodolfo Dinzel, Antonio Todaro, – il cui stile per Zotto rappresenta il vero tango – Pepito Avellaneda, Juan Carlos Copes e Maria Nieves, Finito Ramón Rivera, Petróleo (Carlos Estévez), Virulazo (Jorge Martín Orcaizaguirre) e la sua celebre ballerina Elvira), ha il merito di averlo diffuso, fatto conoscere e insegnato praticamente quasi in tutti i continenti. In particolare a Miguel Zotto va riconosciuto il merito di aver diffuso il tango argentino in Europa, circa 20 anni fa: dapprima in Inghilterra, poi in Germania, fino ad arrivare in Italia e via via a tutti i paesi europei.

Nato nel 1958 a Buenos Aires, cresce ascoltando tango con il nonno e con il padre che era ballerino e attore. Da sempre a Buenos Aires è molto apprezzato nell'ambiente tanghero, così come nel mondo è considerato un vero e proprio guru della danza argentina per eccellenza; per questo fin dal 1991, dopo solo pochi anni dalla sua entrata nel mondo del “professionismo”, gli è stato riconosciuto il "María Ruanova Award", il premio più importante per la danza argentina, assegnato annualmente dal “Consejo Argentino de la Danza” (è la prima volta che questo premio viene assegnato al tango). Nel 1999 vince il premio "Positano", uno dei più alti riconoscimenti per la danza assegnati in Italia e l’anno seguente, nel 2000, viene eletto tra i tre più grandi ballerini di tango del secolo, unico dei tre rimasto in attività, per la sua carriera e per la sua traiettoria artistica e nel 2002 nominato "Accademico" dalla "National Tango Academy" di Buenos Aires.

Nel 1988 fonda la sua compagnia di ballo TANGO x 2, unica compagnia di tango ad oggi riconosciuta a livello mondiale e ormai marchio di garanzia e professionalità, e per la quale Miguel A. Zotto ha creato e coreografato, sempre accompagnato dalle migliori formazioni musicali, numerosi spettacoli di tango. Produzioni spettacolari con le quali Zotto si è esibito in Canada, Stati Uniti, America Latina, Europa e Giappone.

A febbraio 2011 Miguel Angel Zotto è stato tra gli ospiti della serata inaugurale della 61^ edizione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo. La presenza di Zotto tra gli ospiti internazionali al Festival di Sanremo, ancora una volta ha consacrato al grande pubblico quanto la sua bravura ed esperienza siano confermate e riconosciute a livello mondiale.

In diversi periodi dell’anno Miguel Angel Zotto insieme alla sua ballerina Daiana Guspero, svolge un’intensa attività didattica in Italia nelle principali capitali Europee quale maestro di Tango, partecipando a numerosi festival e manifestazioni di tango.

Miguel Zotto con la compagnia Tango x 2, da ottobre 2011 è stato in tour in Europa e in particolare in Italia con il suo ultimo spettacolo Puro tango.

TANGO X TRES

Sono specializzati nella ricerca e nell'esecuzione del repertorio di tango argentino ed in particolare della musica di Astor Piazzola, avvalendosi anche della preziosa consulenza di José Bragato storico violoncellista del sestetto di Piazzolla. Si occupano  anche di tango classico con l'esecuzione e l'arrangiamento di alcuni tra i più noti tanghi della Guardia Vieja.

I VIRTUOSI ITALIANI

sono una delle formazioni più attive e qualificate nel panorama musicale internazionale. La loro attività discografica è ricchissima, con più di cento CD registrati ed oltre 400.000 dischi venduti in tutto il mondo. Tra i premi discografici ricevuti: “Cinque stelle - Premio Goldberg”, “Diapason d’or”, “Choc de la Musique” della rivista francese Le Monde de la Musique, oltre a vari “5 Stelle” della rivista italiana Musica. L'ensemble si è esibito nei più importanti teatri e enti musicali italiani e in tournées in tutta Europa, in Iran, Corea, Stati Uniti d’America, Sud America. Tra gli impegni recenti più rilevanti, il Concerto offerto dal Presidente del Senato della Repubblica Italiana e teletrasmesso in diretta da RAI 1, il “Concerto per la Vita e per la Pace” (Roma, Betlemme e Gerusalemme) trasmesso dalla RAI in mondovisione, il Concerto presso la Sala Nervi in Vaticano alla presenza di S.S. Papa Benedetto XVI, il concerto alla Royal Albert Hall di Londra a marzo 2010.

I Virtuosi Italiani hanno all’attivo collaborazioni con artisti del calibro di Chick Corea, Goran Bregovic, Michael Nyman, Ludovico Einaudi, Franco Battiato, Giovanni Allevi, Uri Caine, Paolo Fresu e Richard Galliano. La trasversalità, uno dei segni distintivo dell’orchestra che affronta con successo sia il repertorio classico che collaborazioni con artisti di musica “altra”, è ben decritto dalle parole del critico musicale del Corriere della Sera Enrico Girardi: «I Virtuosi Italiani sono un ensemble di assoluto valore. Affrontano il barocco, il classico e il contemporaneo non solo con disinvoltura, ma con una grinta, uno smalto e una "adrenalina"che produce vita e tensione senza portare oltre i limiti di una saggia pertinenza stilistica».

I Virtuosi Italiani sono ideatori ed interpreti di una Stagione Concertistica a Verona, giunta alla XVI edizione, che si svolge nei prestigiosi spazi della Sala Maffeiana. A questa è stata affiancata una Stagione di Musica Sacra con il contributo e il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Verona e con la collaborazione del Museo Diocesano d’Arte di San Fermo. Da marzo 2011 sono complesso residente alla Chiesa della Pietà di Venezia. Direttore principale dell’ensemble è Corrado Rovaris, e solista-direttore principale ospite è il violinista Pavel Berman. L’impostazione artistica vede come figura cardine quella del konzertmeister Alberto Martini.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • "Contemporanee / Contemporanei", oltre 80 artisti in mostra al Polo Santa Marta

    • Gratis
    • dal 10 settembre 2019 al 10 marzo 2024
    • Polo Santa Marta
  • Alla Galleria d'Arte Moderna la mostra dedicata a Ugo Zannoni a Verona

    • dal 2 febbraio al 31 dicembre 2021
    • Galleria d’Arte Moderna Achille Forti
  • "Lavatoi, busi e...sparasine", escursione guidata tra gli angoli suggestivi di Avesa

    • 18 aprile 2021
    • Appuntamento in Via Messer Ottonello, dietro la Chiesa di San Martino ad Avesa
  • Palazzo Maffei Casa Museo a Verona propone "La scienza nascosta nell'arte"

    • Gratis
    • dal 13 novembre 2020 al 15 giugno 2021
    • Online
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    VeronaSera è in caricamento